rotate-mobile
Cronaca

Rive chiuse e traffico in tilt, Roberti difende e ringrazia la Polizia locale

Il vicesindaco: «Evento straordinario: non era possibile essere presenti da Roiano a piazza Garibaldi ad ogni incrocio»

«Ho sentito alcune lamentele per l’ingorgo che si è creato stamattina in città. Il blocco del traffico sulle rive è stato un evento eccezionale, non prevedibile e non imputabile al Comune, essendo dovuto ad un’impalcatura privata pericolante. Il fatto che sia successo in ora di punta non ha reso le cose più semplici».

Il vicesindaco e assessore alla Polizia locale Pierpaolo Roberti scrive un post Facebook in difesa del Corpo comunale che questa mattina è stato bersagliato (come la Giunta) per i gravi disagi - durati circa un'ora - alla viabilità del centro a causa dell'impalcatura pericolante del palazzo Generali di Riva Tre Novembre: «Le pattuglie della Polizia locale sono intervenute per deviare il traffico dal tratto oggetto di chiusura, altre in Borgo Teresiano per fluidificare, per quanto possibile, la circolazione. Ovviamente non era possibile essere presenti da Roiano a piazza Garibaldi ad ogni incrocio e nemmeno era possibile mettere degli avvisi, visto che non si trattava di un evento prevedibile».

«Quindi? Quindi ringrazio la Polizia locale per il lavoro svolto in piena emergenza e vi raccomando - conclude Roberti - di seguire i canali social del Comune di Trieste, specialmente la Agente Gianna, perché, nell’emergenza, solo i social ci permettono di comunicare massivamente e in tempo reale e solo facendo circolare le informazioni con la massima velocità si riescono a limitare i danni quando succedono eventi di questo tipo».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rive chiuse e traffico in tilt, Roberti difende e ringrazia la Polizia locale

TriestePrima è in caricamento