Ruba lo scooter al postino: fermato dalla Guardia di Finanza

Il dipendente di Poste Italiane stava consegnando la corrispondenza nei pressi del Centro commerciale Il Giulia

Un uomo che aveva appena rubato uno scooter in dotazione ad un dipendente di Poste Italiane mentre stava consegnando la corrispondenza nei pressi del Centro commerciale Il Giulia, è stato fermato dai Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria Trieste.

Il ladro, già gravato da vari precedenti penali, è stato bloccato alle 14.30 circa di oggi, nei pressi della caserma di Via Giulia. La Guardia di Finanza, in questo periodo di emergenza epidemiologica, sta mettendo in campo ogni forma possibile di aiuto, adottando misure urgenti volte al presidio costante del territorio per il contenimento della diffusione del virus e per la prevenzione dei reati in genere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pertanto la cittadinanza è nuovamente invitata a segnalare al numero di pubblica utilità "117" qualsiasi informazione che possa servire a proteggere gli interessi economici della collettività ed a reprimere ogni eventuale pratica anticoncorrenziale e/o manovra speculativa che voglia tentare di approfittare dell’attuale situazione di emergenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • Geranio: i consigli per farlo crescere rigoglioso e forte

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Addio alle mascherine all'aperto, ma a distanza di sicurezza: Fedriga firma l'ordinanza

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • Dall'altra parte del confine, parlano i titolari delle gostilne slovene: "Situazione disastrosa"

Torna su
TriestePrima è in caricamento