menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sala Tripcovich, Pd: "Manca numero legale in Consiglio"

Famulari (Pd): "Vorremmo essere sicuri che la permuta non generi un possibile danno, e poi vorremmo evitare di trovare domani, al posto di una sala teatrale, un supermercato o altra simile attività”

“Le assenze sembrano attestare che neanche la maggioranza si mobilita su un'operazione dai risvolti non ancora chiariti, com'è quella che coinvolge la Sala Tripcovich di piazza Libertà. Durante la discussione in Consiglio comunale della delibera che riguardava proprio questo argomento è mancato il numero legale e i lavori sono stati interrotti”. Così la segretaria provinciale del Pd di Trieste, Laura Famulari, commentando l'interruzione dei lavori del Consiglio comunale di Trieste, avvenuto allorché il gruppo del Pd e del M5S, le consigliere Maria Teresa Bassa Poropat (Insieme per Trieste) e Sabrina Morena (Sel) sono usciti dall’aula, “rendendo in tal modo evidente - spiega Famulari - che la maggioranza non aveva i numeri per continuare la seduta”.

La delibera

In discussione era la delibera che avrebbe dovuto dare il via libera a una permuta tra il Comune di Trieste e la Fondazione Teatro Lirico G. Verdi della Sala Tripcovich di piazza Libertà, da cedere in cambio dei magazzini teatrali delle Noghere di via del Canneto 16 nel comune di Muggia.

Un supermercato?

“Abbiamo parecchi punti che vorremmo ci fossero chiariti – continua Famulari - a cominciare da una motivazione dell'urgenza attribuita a un'operazione la cui finalità ultima è ancora da svelare, posto che l'intento dichiarato di rendere di unica proprietà l’area di piazza Libertà e dare stabilità patrimoniale al Verdi può essere al massimo uno strumento amministrativo, non un obiettivo urbanistico. Chiediamo di sapere, in sostanza, se ci sono già progetti sulla sala Tripcovich da parte del Comune, che non ha mai parlato esplicitamente di demolizione. Vorremmo essere sicuri che la permuta non generi un possibile danno, e poi – conclude l'esponente dem - vorremmo evitare di trovare domani, al posto di una sala teatrale, un supermercato o altra simile attività”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento