Sanzionato il Cantera per assembramento e personale senza mascherina

E'successo lo scorso weekend. Giovedì sarà reso noto l'importo della sanzione. Per evitare assembramenti, la gestione aveva già cancellato i dj set di Black Coffee e di Bob Sinclair

Camerieri senza mascherina e assembramenti in sala da ballo e nelle aree ristoro: per questi motivi il Cantera Café a Sistiana è stato sanzionato dalla Polizia durante il weekend appena passato. In realtà Sergio Fari, responsabile del locale, è ancora in attesa di conoscere i dettagli sul verbale della Polizia, che saranno resi noti giovedì. Non è ancora dato sapere, quindi, l'importo della sanzione.

Proprio per evitare assembramenti, la gestione aveva già cancellato i dj set di Black Coffee il 18 luglio e di Bob Sinclair il 25 luglio, che erano in programma anche se non ancora annunciati ufficialmente. Nel primo fine settimana di luglio, inoltre, si era verificata una rissa in zona, anche se lontano dalla discoteca e dopo l'orario di chiusura. Probabilmente l'episodio ha portato a un inasprimento dei controlli nell'area.

Molto amareggiato il gestore Sergio Fari: "La situazione è paradossale perché la legge è contraddittoria. La Polizia fa il suo dovere e sono stati collaborativi con noi, ma devono applicare una norma discriminatoria perché si focalizza sulle discoteche come fonte di assembramento, ma le persone si assembrano un po' ovunque, anche sulle strade pubbliche o sugli autobus, e dove non c'è l'attività di controllo e repressione".

"I nostri protocolli sono a prova di bomba: il locale ha una capienza di 4000 persone e per mantenere il distanziamento noi saremmo tenuti a far entrare non più di 3200 persone. Invece ne facciamo entrare la metà, e a volte le persone non rispettano il distanziamento per una fisiologica e umana esigenza. Il dj ripete ogni 10 minuti le norme da seguire, così come i nostri venti addetti alla sicurezza, però non siamo un pubblico ufficiale e non possiamo obbligare nessuno a seguirle".

Per quanto riguarda le mascherine al personale, Fari dichiara che "i ragazzi mantenevano il metro di distanza. Purtroppo tenere una mascherina all'aperto per otto ore in estate è una tortura, anche se teoricamente la multa potrebbero pagarla loro, non ci penso neanche ad addebitare sanzione a chi semplicemente non ne può più. Noi li controlliamo in continuazione, ma siamo a rischio sollevamento". "Vorrei tranquillizzare gli avventori  - conclude -, i nostri protocolli sono sicuri, basta rispettarli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

  • La Regione valuta la stretta: nel mirino il caffè fuori dai bar e le cene tra amici

Torna su
TriestePrima è in caricamento