Scuola, sindacati in sciopero: "Non ci sono risorse per ripartire a settembre"

Cisl, Cgil, Uil, Gilda e Snals: "Non ci sono sufficienti insegnanti e gli edifici non sono in grado di garantire norme di sicurezza. Serve piano assunzioni". Problemi anche con gli imminenti esami di maturità

I sindacati della scuola di Trieste sul piede di guerra per il mondo della scuola: per garantire le norme anti contagio saranno necessari più mezzi e personale, risorse che non compaiono nel nuovo decreto scuola. Come riporta un servizio di Rai Fvg, secondo Cisl, Cgil, Uil, Gilda e Snals, è necessario un piano straordinario di investimenti per garantire la ripresa in sicurezza e un piano di assunzioni per affrontare la riduzione del numero degli alunni in classe.

Le richieste

I sindacati hanno quindi proclamato uno sciopero per chiedere al governo di prestare attenzione alle richieste dei dirigenti scolastici per il ritorno a suola in settembre e per gli esami di stato che si svolgeranno a breve, con distanze di sicurezza in classe e 6 o 7 insegnanti presenti più il maturando. I sindacati hanno denunciato che il decreto manca di soluzioni concrete.  Il problema, spiegano i sindacati, sono le incognite: si stanno organizzando le classi con gli stessi criteri numerici pre-covid e in questo momento non ci sono edifici scolastici in grado di garantire le distanze di sicurezza in classi con una media di 22 alunni; ci sono soltanto 18 assistenti tecnici di informatica per tutte le scuole del primo ciclo, il personale addetto all'igienizzazione degli spazi è insufficiente e non si parla di nuove assunzioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina da 195 mila euro a Pola, la fuga e l'arresto sul confine: in manette due poliziotti e un carabiniere

  • Conte: "Se continuiamo così, in due settimane tutte le regioni saranno gialle"

  • Vietati spostamenti tra regioni, ecco il nuovo Dpcm: cosa cambia

  • Carenza di vitamina D: come riconoscerla e rischi per la salute

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Covid, Fedriga: "Rt in calo, possibile ritorno in zona gialla dalla prossima settimana"

Torna su
TriestePrima è in caricamento