menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senza gas da 4 mesi, la segnalazione di un lettore

“Nonostante la mia disponibilità ad accollarmi le spese e a fornire i documenti necessari, perché mi è stato imposto il cambio e la posizione del contatore, tuttora siamo senza gas”. Acegas: "Ai fini di venire incontro alle necessità dell’utente abbiamo preso contatto con la società di vendita per sollecitare l’accettazione del preventivo, così da poter procedere con l’esecuzione dei lavori di propria competenza”

Una perdita di gas e la fornitura viene interrotta. Una procedura che all’apparenza potrebbe sembrare normale, se non fosse che il fatto risale ormai al 3 ottobre 2018. La segnalazione arriva direttamente da Eugenio Garritano, un nostro lettore che ha voluto informarci della vicenda che lo vede coinvolto ormai da diversi mesi.

I fatti

“A seguito di una perdita di gas sulla conduttura di diramazione verso la mia casa sita in via Colleoni a Trieste – scrive Garritano - comunque fuori dal perimetro della mia proprietà e prima del mio contatore, il giorno 3 ottobre è stata interrotta la fornitura”. “Nonostante la mia disponibilità ad accollarmi le spese e a fornire i documenti necessari, perché mi è stato imposto il cambio e la posizione del contatore, tuttora siamo senza gas”.

Garritano sostiene poi che il tutto non finisca così. “Una lotta continua tra il distributore Acegas ed il fornitore Enel che non solo non collaborano ma addirittura non si parlano. Ho fatto più di 20 telefonate di circa 15 minuti di media sia al fornitore che al distributore, ma non è servito a niente. Non succede niente, neanche a fronte della richiesta fatta al fornitore di disdire il contratto o alla minaccia di adire le vie legali”.

"Oltre al danno anche la beffa"

Oltre al danno, secondo Garritano “anche la beffa perché comunque arrivano bollette con stime ben oltre la lettura reale del contatore fermo a quella data e non si vergognano di dire che andrebbero pagate. Nessuno comprende il nostro disagio e nessuno riesce a pronunciarsi sul perché di questo inspiegabile ritardo, anzi un giorno che ho alzato il tono della voce con l'operatore del call center Enel sono stato additato come maleducato e non hanno esitato a chiudermi il telefono in faccia. Sono così deluso e amareggiato che stava pensando a una soluzione alternativa del tipo energia biomassa e piano di cottura a induzione”.

La replica dell’Acegas

Contattata via mail l’Acegas ha mandato la nota che pubblichiamo integralmente. “In relazione alla segnalazione inviata si conferma che a seguito di una dispersione di gas in via Colleoni si è provveduto all’interruzione della fornitura di gas metano al fine di garantire la sicurezza dei cittadini”. “Il 26 ottobre Acegas ApsAmga ha ricevuto da parte della società di vendita del cliente la richiesta di di preventivo per lo spostamento del contatore secondo la normativa vigente, trasmettendolo in data 9 novembre 2018”.

“Dal momento che ad oggi la società di vendita non ha ancora provveduto ad accettare il preventivo inviatole, AcegasApsAmga non può procedere con l’esecuzione dei lavori necessari. Ai fini di venire incontro alle necessità dell’utente e agevolare la situazione, la multiutility ha provveduto a prendere contatto con la società di vendita per sollecitare l’accettazione del preventivo, così da poter procedere con l’esecuzione dei lavori di propria competenza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento