menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestro Record di Eroina, Arrestati tre Turchi con 4,5 kg

Due di loro erano marittimi della Ro-Ro appena giunta in città Nell’ambito di mirati e straordinari servizi di controllo del territorio e di attività tesa al contrasto dell’immigrazione clandestina, svolti in alcune zone del centro...

Due di loro erano marittimi della Ro-Ro appena giunta in città

Nell'ambito di mirati e straordinari servizi di controllo del territorio e di attività tesa al contrasto dell'immigrazione clandestina, svolti in alcune zone del centro cittadino e sull'altipiano carsico, il personale della Squadra mobile e della IV Zona Polizia di frontiera settore di Trieste, lo scorso 14 dicembre hanno individuato nella zona di piazza Garibaldi, due stranieri che hanno da subito assunto un comportamento sospetto e che hanno scambiato con un terzo straniero un borsone particolarmente voluminoso.

Alla richiesta dei documenti, gli stranieri hanno cercato di sottrarsi al controllo. Grazie all'immediato intervento del personale di Polizia, i tre stranieri sono stati bloccati. All'interno del borsone, oggetto di scambio tra i presenti, sono stati trovati ben sette panetti confezionati con nastro da impacco e contenenti eroina, per un peso complessivo di circa 4 chilogrammi.

I tre sono stati così arrestati per traffico internazionale di droga. I primi accertamenti hanno evidenziato che due soggetti, Bolkan Cumali, nato il 01.08.1968, e Gedik Ramazan, nato il 01.02.1979, erano imbarcati quale equipaggio nella nave Ro-Ro battente bandiera turca "Un Akdeniz", giunta a Trieste da Istanbul nella stessa mattinata.

La successiva perquisizione effettuata presso la nave, in presenza del comandante, ha permesso di recuperare nelle cabine dai due marittimi, altra eroina per un peso di circa mezzo chilo.

Non si è esclude che Gurbuzer Fevzi, nato in turchia il 01.01.1966, incontrato in piazza Garibaldi e stabilmente domiciliato a Trieste, in regola con le norme sul soggiorno, possa essere il corriere che avrebbe avuto il compito di portare la sostanza stupefacente anche in altre regioni del Nord Italia.

Al termine dell'attività di rito, i tre cittadini turchi sono stati condotti nel carcere di via Coroneo, dove sono detenuti a disposizione dell'Autorità giudiziaria.

L'operazione ha portato al sequestro di uno dei più grossi quantitativi di eroina avvenuti nella regione negli ultimi 12 mesi. Per tale attività è stata interessata anche la Direzione centrale antidroga per gli eventuali sviluppi internazionali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento