Servizio Volontario Europeo, protocollo d'intesa tra Comune di Trieste e ARCI Servizio Civile

L'accordo punta a promuovere l'accesso alle diverse opportunità che l'Unione europea offre ai giovani, in particolare attraverso il programma comunitario Erasmus+ che prevede l'invio e l'accoglienza di giovani volontari del Servizio Volontario Europeo

Nell'ambito della terza edizione di “Trieste on Sight” - iniziativa promossa da ARCI Servizio Civile in coorganizzazione con il Comune di Trieste e il patrocinio di Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Trieste e Comune di Sgonico-Zgonik venerdì 3 luglio all'Ostello di Campo Sacro a Prosecco, è stato firmato il protocollo d' intesa tra il Comune di Trieste e ARCI Servizio Civile.

L'accordo punta a promuovere l'accesso alle diverse opportunità che l'Unione europea offre ai giovani, in particolare attraverso il programma comunitario Erasmus+ che prevede l'invio e l'accoglienza di giovani volontari del Servizio Volontario Europeo. Il protocollo è stato firmato dalla vicesindaca Fabiana Martini e dal presidente di ARCI Servizio Civile Giuliano Gelci.

Il protocollo rientra nell'ambito delle attività di Europe Direct, sportello informativo e di orientamento europeo del Comune di Trieste, che funge da intermediario tra l'Unione europea e i cittadini a livello locale. L'ufficio è particolarmente attivo nell'ambito del Servizio Volontario Europeo: ha inviato più di 90 volontari europei in tutta Europa e anche oltre i suoi confini (ad esempio in Islanda) e ha offerto la possibilità a più di 100 giovani di partecipare ai diversi appuntamenti di settore.

Il Servizio Volontario Europeo (SVE) è un'opportunità finanziata dall'Unione europea (Programma Erasmus+) che permette a tutti i giovani di età compresa tra i 17 e i 30 anni di svolgere un'attività di volontariato all'estero. Il progetto ha una durata dai 2 ai 12 mesi e prevede attività di volontariato in vari settori: assistenza sociale, politiche giovanili, sport, arte e cultura, tempo libero, ambiente, ecc.
Per saperne di più sulle opportunità che l'Unione europea rivolge ai giovani è possibile rivolgersi all'Ufficio “Europe Direct”, scrivendo a europedirect@comune.trieste.it, o telefonando allo 040-675.4141, o passando di persona in via della Procureria 2/A (dietro il Municipio, aperto tutti i giorni lavorativi dalle 9.00 alle 12.30, lunedì e mercoledì anche dalle 14.30 alle 17.00) o consultando il sito web www.retecivica.trieste.it/eud.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Benzina in Slovenia: da oggi costa ancora meno

  • E' di Marina Buttazzoni il cadavere trovato a Portopiccolo

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Studi legali migliori d'Italia, due triestini nella classifica di Forbes

Torna su
TriestePrima è in caricamento