Cronaca

Sesso in auto a Trieste e dintorni, la guida della camporella

La guida delle zone della città e dei suoi dintorni più gettonate per incontri hot in parcheggi poco frequentati e lontani da occhi indiscreti

Anche a Trieste non mancano i luoghi di ritrovo adatti alle coppiette (e non solo, in certi casi..) che vogliono passare una serata “piccante” diversa dal solito”: prati, giardini, parcheggi e luoghi “sconti” per dirla alla triestina, lontani da occhi indiscreti o, perché no, viceversa luoghi “ad hoc” dove farsi ammirare dai presenti.

La camporella”, insomma, impazza anche a Trieste: per i più smaliziati il fenomeno è detto “carsex”.

Questo fenomeno abbraccia tutti i diversi orientamenti sessuali (con luoghi di ritrovo), né fantasie, né tanto meno età: insomma può riguardare tutti  (anche se sono in pochi ad ammetterlo…).A Trieste (per non parlare della provincia) non mancano situazioni ad hoc per gli appassionati del genere.

CARSO Per quanto concerne il Carso i luoghi dove appartarsi, sia in auto che all’aria aperta non mancano di certo. E' il luogo per eccellenza dove coppie e coppiette si appartano con maggiore facilità, specie in orario serale e notturno quando, complice l’assenza di illuminazione in diverse strade, specie quelle secondarie, fa di questo luogo quello di idoneo e sicuro per gli appuntamenti in auto.

GIARDINO BASEVI Da qualcuno definito sul web in siti appositi il “Paradiso dei Guardoni” spesso nelle  ore notturne diventa metà di molte persone, desiderosi di appuntamenti “fuori dall’ordinario”, C’è chi da appuntamento, ma che ci va da solo a cercare altri partner per appartarsi. Non mancano come detto i guardoni, il cui interesse è solamente di “ammirare”  coppie (o ammicchiate) in azione. Si segnalano anche nel recente passato alcune piccole ammucchiate.

COSTA DEI BARBARI/PARCHEGGIO Luogo storico dello scambismo triestino, rimane sempre frequentato specie nel periodo estivo, quando non mancano gli habitué  del bagno nudista, altro luogo di incontri. Essendo a metà tra Trieste ed il basso isontino, è possibile metà di persone di entrambe le zone.

VIALE ROMOLO GESSI Storico “batuage” (negli anni d’oro ’80 – 90’ affollatissimo specie nelle ore notturne) è stato sempre meno frequentato a causa dei numerosi controlli in zona, della forte illuminazione e delle telecamere installate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso in auto a Trieste e dintorni, la guida della camporella

TriestePrima è in caricamento