Diportisti alla deriva, la Guardia Costiera ne recupera cinque tra Grado e Lignano

E' questo il report della giornata di ieri 1 giugno della Capitaneria di Porto di Monfalcone. Tre persone sono state soccorse al largo dell'isola del Sole, mentre altri due nelle acque lignanesi

Ieri pomeriggio la Capitaneria di Porto di Monfalcone ha soccorso due imbarcazioni finite alla deriva tra Grado e Lignano a causa di problemi al motore. Alle 15 l’allarme è scatto nei pressi dell'isola del Sole dove un natante da diporto di circa sei metri con tre persone a bordo ha subito un avaria elettrica a bordo in località Ravaiarina. L'unità della GC ha quindi raggiunto il mezzo e ha tratto in salvo i tre occupanti (tutti residenti in provincia di Udine) riportandoli nel porto di Grado.  

Alle ore 18.15 l’allarme è invece scattato nelle acque marittime di Lignano, dove a seguito di allertamento dei familiari, è stato denunciato il mancato rientro di una unità da diporto con due persone a bordo. Il piccolo natante, un gommone di quattro metri con avaria al motore, è stato rapidamente individuato ed abbordato dal battello pneumatico GC B 16 dell’ Ufficio Locale Marittimo di Lignano Sabbiadoro. La brezza tesa e l’altezza d’onda in aumento nell’area ha reso più gravose le operazioni di soccorso ed assistenza dell’unità.

Il gommone è stato posto in sicurezza e tratto in salvo fino alla darsena Vecchia di Lignano, dove la giovane coppia a bordo veniva sbarcata illesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Covid, Fedriga: "Rt in calo, possibile ritorno in zona gialla dalla prossima settimana"

  • Carenza di vitamina D: come riconoscerla e rischi per la salute

  • Prima neve sul Carso: disagi e mezzi spargisale in azione, a Trieste chiusi i giardini

Torna su
TriestePrima è in caricamento