rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Striscione su Casa Francol: «Stabili pubblici abbandonati vengano destinati a incubatori di impresa»

L'azione compiuta ieri sera da Gioventù Nazionale Trieste per sensibilizzare l'opinione pubblica

Ieri sera, i membri di Gioventù Nazionale Trieste, il movimento giovanile di Fratelli d'Italia-An, ha affisso uno striscione su Casa Francol, immobile sfitto in Cittavecchia, «per ricordare agli italiani che ci sono giovani che combattono contro questa crisi e che, puntualmente, si ritrovano privi di mezzi per attuare i propri progetti». 

«Chiediamo - scrivono Nicole Matteoni, dirigente nazionale Gioventù Nazionale, e Thomas Bulzis, responsabile movimento studentesco Formazione studentesca Trieste -, quindi, che una parte degli stabili pubblici che versano in stato di abbandono venga destinata a incubatori di impresa e assegnata a start-up, piccolo e medie imprese e giovani imprenditori sotto i 35 anni».

10dic14. striscione Gioventù Nazionale Trieste-2

«Gli incubatori d’impresa sono dei programmi progettati per accelerare lo sviluppo di imprese attraverso una serie di risorse di sostegno e di servizi - spiegano i due rappresentanti -. Vogliamo che gli enti pubblici proprietari di questi stabili dismessi, attraverso un bando, premino con l’assegnazione degli spazi quei giovani imprenditori e quelle pmi che molto spesso si trovano costretti ad occuparli e, di conseguenza, ad essere considerati dei fuori legge. E' arrivato il momento che lo Stato dimostri di avere realmente a cuore le sorti dei figli della Patria».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Striscione su Casa Francol: «Stabili pubblici abbandonati vengano destinati a incubatori di impresa»

TriestePrima è in caricamento