Cronaca

Vendicò le offese accoltellando l'amico al bar, 57enne condannato a cinque anni di carcere

L'uomo aveva inferto cinque coltellate al suo amico per futili motivi, per poi scusarsi e consegnarsi alle autorità. E'successo nel 2013

Una lite per futili motivi al bar con un amico, poi cinque coltellate per vendicare un'offesa imprecisata, e alla fine un abbraccio "riparatore". Che comunque non cancellerà le conseguenze, soprattutto giudiziarie, dello sconsiderato gesto. Una vicenda accaduta nel lontano 2013, e in questi giorni i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di via Hermet hanno eseguito nei confronti del 57enne triestino un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio esecuzioni penali dalla Procura Generale della Repubblica di Trieste. Deve scontare una pena di quattro anni, nove mesi e tredici giorni di reclusione per tentato omicidio aggravato.

All'epoca l'aggressore, dopo esseresi reso conto del gesto, aveva abbracciato l'amico ferito chiedendogli scusa e si era consegnato spontaneamente alle autorità. La lite era avvenuta al Tiffany Caffè in via Ginnastica, e la vittima aveva riportato ferite gravi con una prognosi di trenta giorni. Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato associato al Coroneo.

"Voglio tornare in carcere": accolta la richiesta di un ragazzo ai domiciliari

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendicò le offese accoltellando l'amico al bar, 57enne condannato a cinque anni di carcere

TriestePrima è in caricamento