Cronaca

Testa di vitello e una gallina al torneo tra i licei

Dai classici "sfottò" si è passati a qualcosa di peggio: polemica sui social oltre che per per l'animale morto, anche per uno vivo

foto pubblicata nel gruppo "Te son de Trieste se..."

Un torneo di calcio tra licei, in particolare il "derby" degli scientifici Oberdan e Galilei, ha creato particolare scalpore e indignazione sui social a causa di due foto che ritraggono una testa di vitello impalata e "vestita" con una maglia del liceo Oberdan e una gallina viva che corazza sul campo da gioco attorniata da decine di studenti incuriositi e divertiti; su Facebook poi c'è poi chi afferma che l'uccello sia stato sottoposto a maltrattamenti, oltre che allo stress, poichè qualcuno le avrebbe avvicinato dei fumogeni al volto.

Pronta la smentita degli studenti del liceo Guglielmo Oberdan: «L'Oberdan ha portato una gallina (tra l'altro non acquistata, ma di proprietà di un ragazzo) come gesto che a noi era parso goliardico. Questa gallina è stata lontana dal campo con il suo proprietario per tutta la durata della partita per evitare che potesse essere stordita da fumogeni o petardi e a fine partita è stata lasciata entrare in campo per festeggiare, tra l'altro senza avere mai troppa calca addosso, e non esiste dire che è stata maltrattata; inoltre il papà del ragazzo è un veterinario. A parte questo "gesto" il nostro comportamento è stato il classico di una partita: abbiamo cantato, ci sono stati degli sfottò da una curva all'altra e basta. Non c'era nessuna persona ubriaca o drogata come certi hanno sostenuto. Infine, la testa di vitello è stata portata dagli studenti del Galilei, quindi prima di infangare soltanto il nome dell'Oberdan informatevi meglio su come sono andate le cose, perché certi commenti fatti sono veramente pesanti, ingiustificati e vergognosi nei nostri confronti».

Gli studenti del Galileo Galilei hanno tenuto a precisare che «la testa di vitello era comprata, quindi l'animale era già morto e non abbiamo inferto nessuna sofferenza ulteriore».

A spuntarla alla fine sono stati gli oberdanini che questa sera se la vedranno con gli studenti del Petrarca in finale, sul campo ancora del centro sportivo di Roiano i cui gestori hanno manifestato la loro indignazione anche per l'utilizzo dei fumogeni e petardi che hanno danneggiato il manto sintetico del campo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Testa di vitello e una gallina al torneo tra i licei

TriestePrima è in caricamento