Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Trieste vuole riprendersi i Topolini: due iniziative pacifiche fanno il pieno di condivisioni

Dal post Facebook del campione triestino Tuiach all'evento organizzato dall'associazione Spiz è nato un intero movimento di triestini che vogliono dire basta al "regno del terrore" instaurato dalla faida serbo/kosovara a Barcola: il ritrovo è fissato per il 28 giugno

Difronte alle rassicurazioni delle istituzioni e delle forze dell'ordine, ma anche ai continui fatti di cronaca che sconvolgono la concezione di "isola felice" della città, i triestini hanno deciso di "sollevarsi" contro questa scia di violenza, degrado e vandalismo che dai Topolini è arrivata fino in centro città.

Ieri due sono state le iniziative lanciate sui social hanno fatto il pieno di adesioni e condivisioni. Il primo di questi è l'invito ad andare al decimo Topolini per prendere il sole con le famiglie del campione di pugilato triestino Fabio Tuiach: «Tra qualche anno i miei figli non possano andare al mare a Barcola perché diventato territorio di bulli stranieri! In molti mi hanno scritto per fare qualcosa così senza troppa politica e restando nella legalità assieme ad altri amici abbiamo pensato di andare al mare tutti assieme domenica 28 già la mattina presto verso le 8 e riprenderci i topolini! Ritrovo al decimo topolino, io vengo con figli e signora Tuiach ma so che ci sarete anche voi! Andiamo per difendere la legalità, se ci sarà qualche prepotente troverà pan per i suoi denti, se no sarà una bella mattinata al mare tra amici!».

Il secondo appuntamento è quello organizzato da SPIZ Associazione di Promozione Sociale (quella che organizza l'Olimpiade delle Clanfe) che invita «tutte le persone di buona volontà a metterci la faccia, ma soprattutto le braccia, per pulire Barcola e i suoi unici e inconfondibili Topolini dai graffiti che la deturpano e dimostrare che tutti insieme possiamo cambiare le cose che non vanno. Sarà una giornata di lavoro, di festa e di educazione al rispetto per il bene pubblico. Domenica 28 giugno 2015 dalle ore 08:00 Ritrovo e partenza all'ultimo Topolino per poi proseguire dal secondo porticciolo di Barcola verso la pineta».

«L'idea - spiega SPIZ  - è quella di coinvolgere le persone per dare un segno che esiste una comunità che vuole un mondo più bello, sereno e rispettoso di ambiente e degli altri e che ci mette faccia e braccia per ottenerlo. Non ci saranno bandiere, o ancor meno politica, soltanto pura partecipazione personale. All'evento è invitata tutta la cittadinanza per pulire fisicamente il massimo che si riuscirà a pulire tutti assieme senza usare solventi, acidi o chimiche varie. Puro olio di gomito educativo. Speriamo che vengano in tanti, che i genitori portino i loro figli spiegando loro il perchè di quella giornata. E che alla fine tutto si svolga in maniera serena e pacifica e lasci un'impronta di rispetto civile e partecipazione civica sia in chi farà qualcosa che in chi guarderà e basta. Ci piacerebbe anche che chi ha sporcato capisca l'errore e ci dia una mano a pulirlo. In barba al "No se pol!" cronico di Trieste, la Bella Addormentata sul Golfo».

Come detto le condivisioni sono cresciute nelle ore in modo esponenziale e gli eventi parteciperanno triestini di vari gruppi come "Te son de Trieste se..." (il gruppo Facebook più numeroso della città), "Semo triestini e po bon", "Volontari Trieste Pulita" e "Nimdvm".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste vuole riprendersi i Topolini: due iniziative pacifiche fanno il pieno di condivisioni

TriestePrima è in caricamento