Trasporta droga in auto con la famiglia: sequestro da 50mila euro

L'uomo è stato fermato al casello di Monfalcone Ovest e arrestato in seguito a controlli. I familiari che viaggiavano con lui non erano al corrente del carico di hashish e cocaina. Aperta ora la caccia agli spacciatori

Trasportava in auto hashish e cocaina per il valore complessivo di 50mila euro ed è stato arrestato dalla Polizia di Gorizia. Viaggiavano con lui i familiari, ignari di tutto. È successo nella serata di sabato 5 gennaio: il personale del commissariato distaccato di pubblica sicurezza di Monfalcone, con le unità cinofile della Guardia di Finanza, durante un servizio straordinario di controllo ha arrestato al casello di Monfalcone M.E., trentatreenne di origine campana, residente a Monfalcone.

Il carico

Aveva con sè considerevoli quantitativi di hashish e cocaina, scoperti nell’autovettura che stava uscendo dall’autostrada. Sin da subito il cane antidroga aveva dato segni di interesse nei confronti del veicolo e del suo conducente, e già dal primo controllo è stato rinvenuto, sulla persona dell’arrestato, un sacchetto contenente un etto di cocaina. La successiva perquisizione ha permesso di rinvenire, celata nell’auto, una borsa contenente 60 panetti di hashish del peso totale di poco superiore ai 6 chilogrammi.

I parenti

L'uomo, che viaggiava insieme ai familiari all’oscuro di tutto, è stato quindi arrestato e accompagnato presso il commissariato di Monfalcone. Secondo quanto dichiarato da questi ultimi, stavano rientrando a Monfalcone da Napoli, dove si erano recati a trascorrere le festività presso parenti. Successivamente l’arrestato è stato condotto, a disposizione della procura della repubblica di Gorizia, presso la casa circondariale di Gorizia.

Il valore

La droga sequestrata, il cui valore di mercato si aggira attorno ai cinquantamila euro, una volta ceduta al dettaglio avrebbe reso al venditore una cifra considerevolmente più alta. Da subito sono iniziate le indagini volte ad individuare la provenienza della droga e ad identificare gli spacciatori dell’ingente carico di stupefacenti. Si tratta dell’ennesimo sequestro di considerevoli quantitativi di stupefacenti effettuato dagli uomini del commissariato negli ultimi mesi come l'operazione yaba e operazione welfen.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

Torna su
TriestePrima è in caricamento