rotate-mobile
Cronaca

Trieste Libera contro le celebrazioni militari: «Violata la smilitarizzazione del Territorio Libero di Trieste»

17.49 - Il Movimento chiede «che queste violazioni non si ripetano più»

«Il Movimento Trieste Libera – Gibanje Svobodni Trst – Bewegung Freies Triest – Free Trieste Movement, quale soggetto di diritto internazionale che rappresenta i diritti, gli interessi legittimi e le opinioni di parte rilevante dei cittadini del Territorio Libero di Trieste – Svobodno Tr?aško Ozemlje – Free Territory of Trieste, protesta per le celebrazioni militari nazionaliste che il Governo amministratore fiduciario italiano ha organizzato a Trieste dal 26 ottobre al 5 novembre novembre 2014. Le celebrazioni militari italiane, con esibizioni di cannoni, mezzi corazzati e navi da guerra, hanno infatti violato la smilitarizzazione del Territorio Libero di Trieste dichiarata dall'art. 21 del Trattato di pace di Parigi del 1947, hanno simulato la sovranità italiana sul Territorio Libero amministrato ed hanno nascosto il fatto storico che nella guerra mondiale 1914-18 il 99% dei Triestini ha combattuto lealmente nell'Esercito e nella Marina dell'Austria-Ungheria».

Con questo comunicato stampa, il Movimento Trieste Libera fa sentire la propria voce di disappunto, asserendo che «La popolazione triestina ha disertato le celebrazioni nazionaliste» e chiedendo «al Governo italiano amministratore, alle Nazioni Unite ed alla Comunità internazionale democratica che queste violazioni dei diritti e della storia del Territorio Libero e porto franco internazionale di Trieste non si ripetano più».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste Libera contro le celebrazioni militari: «Violata la smilitarizzazione del Territorio Libero di Trieste»

TriestePrima è in caricamento