Cronaca

Triestina Derubata: «Ladre Arrestate, ma dei 2000 Euro non Rivedrò che pochi Spiccioli»

Lo sfogo di Cinzia Lacalamita: «Oltre il danno anche la beffa» Vi abbiamo raccontato dieci giorni fa di un furto subito dalla scrittrice triestina Cinzia Lacalamita. Le ladre, entrate nel suo appartamento, erano riuscite a sottrarle circa 2000...

Lo sfogo di Cinzia Lacalamita: «Oltre il danno anche la beffa»

Vi abbiamo raccontato dieci giorni fa di un furto subito dalla scrittrice triestina Cinzia Lacalamita. Le ladre, entrate nel suo appartamento, erano riuscite a sottrarle circa 2000 euro in contanti (clicca per leggere l'articolo).

Qualche giorno dopo, il 19 gennaio, la Polizia è riuscita ad arrestare le due giovani donne, colpevoli di svariati furti in abitazioni del centro (clicca per leggere l'articolo). In quest'occasione gli agenti erano riusciti a sequestrare parte della refurtiva nascosta a Barcola dalle due cittadine croate di etnia rom.

Come si vede nella foto del bottino recuperato, oltre ai gioielli, sono disposti sul tavolo della Questura di Trieste ben 1800 euro in contanti. Da qui nasce la normale speranza di Cinzia: "Non sono i 2000 euro che mi hanno portato via, ma almeno qualcosa recupererò".

Purtroppo come troppo spesso accade, ci si scontra con la cruda realtà, come ha spiegato la stessa scrittrice: «Conclusione riassuntiva del furto: la possibilità che mi vengano restituiti i soldi, nonostante alle ladre siano stati sequestrati 1800 euro, sono pari a zero. Hanno rubato a troppe persone e, ben che vada, tra qualche anno il magistrato stabilirà la restituzione in percentuale di pochi spiccioli a testa. Essendo le due ladre straniere e nullatenenti non posso neppure costituirmi parte civile: spenderei soldi di avvocato invano. Oltre il danno anche la beffa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triestina Derubata: «Ladre Arrestate, ma dei 2000 Euro non Rivedrò che pochi Spiccioli»

TriestePrima è in caricamento