Giovedì, 18 Luglio 2024
Il lutto

Genio del jazz, il violoncellista Tristan Honsinger si è spento a Trieste

Nato nel 1949 nel Vermont, Honsinger è stato fonte di ispirazione per il movimento grazie al suo talento nell'improvvisazione. Tra le collaborazioni importanti quelle con Cecil Taylor e Derek Bailey. Il concerto dello scorso aprile al Knulp

E' stato uno dei maestri dell'improvvisazione, violoncellista e genio assoluto riconosciuto in tutto il mondo anche in virtù della sua collaborazione con Cecil Taylor e Derek Bailey. Tristan Honsinger, jazzista di fama mondiale e nato nel Vermont (Stati Uniti) nel 1949, si è spento ieri a Trieste all'età di 73 anni. La notizia si è diffusa nella giornata di ieri. "Sua figlia Ilaria e sua sorella Jennie sono rimaste vicine a lui fino all'ultimo" scrive il musicista statunitense Thomas Heberer, che ha ricordato l'infaticabile impegno di Honsinger nella Instant Composers Pool, etichetta indipendente olandese nel campo del jazz. 

Tra le collaborazioni anche quelle con Han Bennink, Louis Moholo-Moholo, Toshinori Kondo, Tobias Delius, Joel Grip e Alexander Von Schlippenbach. Nei mesi scorsi era stata lanciata una campagna di fundraising per contribuire alle cure che il suo stato di salute imponeva. L'8 aprile di quest'anno si era esibito in un concerto organizzato al Knulp, in via del Madonna del mare e di cui, alcuni frammenti, sono ascoltabili e visibili a questo link, grazie alla pubblicazione da parte di Giuseppe Vergara.  

La redazione rimane a disposizione per l'attribuzione dei credits della foto utilizzata in copertina

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genio del jazz, il violoncellista Tristan Honsinger si è spento a Trieste
TriestePrima è in caricamento