Wärtsilä: raggiunto l'accordo con i sindacati

Nel corso dell'incontro sono state affrontate le modalità e gli strumenti per gestire il piano di riorganizzazione annunciato nei mesi scorsi. Interessate quaranta posizioni lavorative per la maggior parte inquadrate nel settore impiegatizio.

Raggiunto l'accordo tra la direzione Risorse Umane di Wärtsilä Italia e i rappresentanti sindacali del coordinamento FIM-FIOM-UILM e i segretari nazionali. L’incontro odierno riguardava le modalità e gli strumenti per gestire il piano di riorganizzazione annunciato nei mesi scorsi, che interessa quaranta posizioni lavorative, per la maggior parte inquadrate nel settore impiegatizio.

Il confronto, impegnativo e serrato, ha portato ad un accordo all’interno del quale sono state definite quali strumenti della riorganizzazione, le uscite volontarie incentivate, l’accompagnamento ai requisiti pensionistici di legge e la ricollocazione del personale in eccedenza anche con percorsi di riqualificazione e aggiornamento professionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’accordo siglato oggi - ha commentato il Presidente di Wärtsilä Italia Andrea Bochicchio - è il risultato di una serie di incontri tecnici portati avanti con grande senso di responsabilità e impegno tra le parti, a partire dallo scorso aprile: la soluzione identificata concilia la necessità di conseguire la riduzione di personale con quella di supportare le persone coinvolte, riducendo in generale l’impatto sociale del piano. La trattativa non è stata semplice; abbiamo apprezzato le organizzazioni sindacali per l’impegno e la volontà di aver cercato la migliore soluzione per i colleghi coinvolti nella riorganizzazione. Un impegno che abbiamo mediato e oggi condiviso, tenendo conto della necessità di raggiungere gli obiettivi della riorganizzazione stessa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento nubifragio sulla città, ai Vigili del fuoco raffica di richieste d'aiuto

  • Fotografa i bambini e poi scappa su un’auto blu: la segnalazione parte dal Carso

  • Soccorrono un giovane di 21 anni, operatori del 118 aggrediti con pugni e sputi

  • Blitz di CasaPound in Consiglio sull'immigrazione, consigliere leghista: "Ai migranti sparerei"

  • Covid-19: quattro nuovi casi in Fvg, salgono i ricoverati in terapia intensiva

  • A Trieste "rischio" riammissioni in Slovenia, ecco perché i migranti arrivano a Udine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento