In scena al Rossetti il "Gran Galà dell’Operetta - Suoni del Danubio"

  • Dove
    teatro Rossetti
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 05/07/2017 al 05/07/2017
    20.30
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Si apre con un grande e ricco Galà e culmina ne La vedova allegra, la settimana dedicata alla piccola lirica, in programma dal 5 al 9 luglio al Politeama Rossetti, quando il Teatro Nazionale dell’Operetta di Budapest sarà protagonista assoluto con i suoi solisti, l’imponente orchestra, il corpo di ballo: l’istituzione, che è una delle principali realtà produttive in Europa nel campo del teatro musicale, è ospite con i suoi spettacoli del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia nell’ambito delle manifestazioni estive del Comune di Trieste. Sarà dunque il coloratissimo Gran Galà dell’Operetta - Suoni del Danubio mercoledì 5 luglio alle 20.30, ad introdurre il pubblico in questo mondo dorato, fatto di musiche indimenticabili, di verve scintillante e di romanticismo. Il Galà attraverserà tutte queste atmosfere, toccando brani celebri e molto amati e sfoderando nel prezioso programma anche diverse chicche, che non è frequente poter ascoltare nei nostri teatri. Lo spettacolo è concepito in modo da coinvolgere costantemente tutte le masse artistiche del Teatro di Budapest: sarà dunque molto vivace e darà modo di ammirare la grande orchestra, il coro e il corpo di ballo – che arricchirà quasi ogni numero con eleganti coreografie – e poi naturalmente le ottime voci soliste di Monika Fischl e Zsolt Vádas (che ammireremo anche nei ruoli principali de La vedova allegra) di Anita Lukach e Gergely Boncer e di molti altri cantanti.

Anche nel Galà – come ne La vedova allegra – un omaggio a Trieste è incarnato dalla presenza di Alessio Colautti (che oltre a cantare presenterà i diversi momenti dello spettacolo) e Andrea Binetti. Il programma non è ancora del tutto svelato dalla compagnia, che tiene a riservare al pubblico di Trieste parecchie sorprese: è noto però che ad aprire il Galà sarà una vera ricercatezza e cioè una versione cantata e particolarmente emozionante del valzer Sul bel Danubio Blu. Johann Strauss la riscrisse per voce per proporla al pubblico americano: a Trieste la interpreterà Monika Fischl invitando immediatamente la platea a lasciarsi cullare dalla più genuina atmosfera viennese. Lo spettacolo procederà per sezioni e condurrà per mano gli spettatori in una sorta di magico viaggio musicale attraverso l’Europa: con Strauss si parte da Vienna, e si passa attraverso ad alcune delle più belle pagine dell’operetta viennese, mentre Colautti presenterà due Lieder, uno dei quelli composto da Robert Stolz, sulle bellezze della capitale dell’Impero. Da Vienna a Parigi il passo è breve: soprattutto se si è accompagnati da Hanna Glawari, ossia la “Vedova allegra”. La più celebre delle operette viennesi, infatti, composta da Franz Lehár all’inizio del Novecento si svolge paradossalmente a Parigi! Ne saranno proposte alcune arie – anche quella della splendida Leggenda della Vilia – in modo da assicurare al pubblico una piacevole e piccola anteprima dello spettacolo in programma dal 6 al 9 luglio - sempre al Politeama Rossetti – con la medesima compagine artistica e uno sfarzoso allestimento. Prima dell’intervallo, scatenato numero d’assieme con il can can tratto da La Bajadera di Emmerich Kálmán.

Il secondo atto dello Galà sarà ugualmente prodigo di splendida musica e fra i molti brani in programma, una luce particolare sarà riservata ad un omaggio all’Ungheria, terra che il Teatro dell’Operetta di Budapest rappresenta con orgoglio. Lo si intuirà già dall’aprirsi del sipario con l’orchestra impegnata in una delle Danze ungheresi di Johannes Brahms a cui seguiranno pagine da La contessa Mariza di Emmerich Kálmán, un terzetto ricercato da La principessa della ciarda dello stesso autore, e brani da operette rare come Lo Zarevic di Lehár (che stranamente non ha un lieto fine!). Avrà spazio anche la tradizione ungherese, con un Lied di Stolz che una solista interpreterà indossando un bellissimo costume magiaro. Il Galà andrà in scena al Politeama Rossetti mercoledì 5 luglio alle ore 20.30, da giovedì 6 a domenica 9 luglio sarà la volta de La vedova allegra, sempre in orario serale tranne domenica quando la replica è pomeridiana con inizio alle ore 17.30.

“La vedova allegra” porta con sé un seducente carico di charme, intrecci amorosi, intrighi diplomatici e soprattutto la splendida musica di Franz Lehàr che l’assieme e i solisti del Teatro Nazionale dell'Operetta di Budapest interpretano con classe e energia, incastonati nel prezioso allestimento creato proprio per questa produzione, con bei costumi, fontane colorate e suggestivi fondali. È da sottolineare che reciteranno e canteranno interamente in lingua italiana.

Per “La vedova allegra” il prezzo per i biglietti va da €59 per la Platea A e B, a €52 per la Platea C, a €39 e 33 per le Gallerie e €19 per il Loggione.

Per il “Gran Galà dell’Operetta” si va da€35 per la Praltea A ai €30 per la Platea B, a €25 per la Platea C, a €15 per le Gallerie e il Loggione.

Si avrà diritto a una notevole riduzione scegliendo il “biglietto combinato” per entrambi gli spettacoli. Per i posti ancora disponibili ci si può rivolgere presso tutti i punti vendita dello Stabile regionale, i consueti circuiti o accedere attraverso il sito www.ilrossetti.it alla vendita on line. Ulteriori informazioni al tel 040-3593511.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Passeggiata gratuita alla scoperta dei grandi imprenditori nella storia di Trieste

    • dal 20 agosto 2020 al 2 settembre 2021
    • Campo San Giacomo
  • Ciaspolade, degustazioni e tour: torna lo SkiBus Fvg per Sappada

    • dal 14 febbraio al 24 marzo 2021
  • "Ero uno zombie ma sono guarita", la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • da domani
    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Leali delle Notizie
  • Il Verdi punta sui “Giovani talenti”: sei concerti con i professionisti del domani

    • dal 30 gennaio al 18 aprile 2021
    • Telequattro
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TriestePrima è in caricamento