menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inaugurata la nuova Biblioteca comunale di Muggia "Edoardo Guglia"

Interattiva e moderna, è stata concepita come un luogo di incontro oltre che di consultazione dei libri. Il sindaco Nesladek: «Indiscutibile valenza sia sul piano culturale quanto su quello sociale».

È stata inaugurata questa mattina alla presenza delle autorità la nuova Biblioteca Comunale “Edoardo Guglia” di Muggia, progettata secondo una concezione più moderna degli spazi, pensati non più come siti di archiviazione e mera consultazione di libri, ma come luoghi di vero incontro tra le persone oltre che delle persone con i libri e realizzata dal Comune di Muggia con proprie risorse e grazie ai determinanti contributi della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e della Fondazione CRTrieste.

Il Sindaco di Muggia Nerio Nesladek al taglio del nastro ha dichiarato: «Con grande piacere oggi possiamo aggiungere un nuovo fondamentale tassello allo sviluppo culturale e turistico della città di Muggia che, con questa nuovissima opera pubblica, va a chiudere un grande progetto di valorizzazione dei contenitori culturali. Un progetto che ha fatto discutere ancor prima che venisse realizzato, ma che siamo certi ora, ad opera compiuta, potrà far ricredere anche i più restii a riconoscerne l'indiscutibile valenza sul piano culturale quanto su quello sociale».

«Realizzata con il fondamentale sostegno di altre importanti istituzioni - prosegue Nesladek - la nuova Biblioteca Guglia è un edificio all'avanguardia sia per quanto riguarda la fruizione degli spazi, con ampie terrazze e spazi verdi attrezzati per poter godere il vero piacere della lettura e della consultazione, sia per i suoi funzionali servizi, pensati anche per i più piccoli. E, non a caso, nasce infatti proprio nel crocevia dei percorsi dedicati ai bambini di Muggia, nel tragitto casa-scuola e scuola-ricreatorio, che di recente abbiamo peraltro voluto migliorare con percorsi pedonali dedicati per la loro sicurezza».

Con questo progetto infatti, presentato per la prima volta alla cittadinanza nell'ottobre del 2010 si è andati oltre la semplice progettazione di uno spazio architettonico, dedicandosi invece a costruire quello che potrà diventare uno dei cardini della vita sociale e culturale di Muggia. Spazi a servizio della socialità, quasi un'alternativa alla piazza. La progettazione a cura di Barbara Negrisin per la parte culturale e di Paolo Lusin per la parte architettonica, che ha visto peraltro, per la sua complessità, il concorso della gran parte dei funzionari del Comune di Muggia, ha rivisto in chiave cittadina la filosofia di Antonella Agnoli.

Sale consultazione_1 copia-2

L'intento è quello di aprirsi a un'utenza più ampia, con particolare attenzione verso i più giovani che nella nuova biblioteca potranno trovare aree moderne e tecnicamente attualizzate dedicate sia allo studio sia all’aggregazione, rispondenti alle esigenze di una generazione abituata ad un modo di approcciarsi alla lettura che non passa esclusivamente attraverso il solo uso della carta stampata, ma prevede l'utilizzo di reti wifi, di personal computer o tablet sia per la consultazione sia per il prestito.

La superficie della nuova biblioteca distribuita su tre piani fuori terrà sarà in totale di 420 mq, compresi di servizi, scale e ascensore. A ciò si aggiungono gli spazi esterni, con il giardino e le terrazze. La grande luminosità data dalle ampie finestre e la polifunzionalità degli spazi interni sono le caratteristiche predominanti. Lo stabile che un tempo ospitava i vigili urbani è stato demolito e ricostruito in base ai più moderni criteri di risparmio ed efficienza energetica. 

Anche la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, che ha sostenuto l'opera e rappresentata questa mattina dall'Assessore alla Cultura Gianni Torrenti, ha espresso tramite le sue parole la propria soddisfazione: «Aprire uno spazio di questo tipo è una gioia. Si tratta di un'opera molto importante perchè conferma da un lato l'interesse delle nostre comunità nei confronti del libro e della lettura».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come arredare casa in perfetto stile boho chic

social

Cucina triestina: la ricetta del baccalà mantecato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento