Come aprire un Bed & Breakfast a Trieste

Aprire una propria attività nell'ambito della ricezione turistica è un'operazione che prevede una serie di norme e procedure regolate da specifiche Leggi Regionali. Scopriamo insieme quali sono i documenti, i requisiti di un alloggio e le operazioni necessarie per chi vuole avviare un B&B

Aprire una propria attività nell'ambito della ricezione turistica è un'operazione che prevede una serie di regole e procedure specifiche. Secondo le norme in vigore costituiscono attività ricettive a conduzione familiare, i Bed & Breakfast e le strutture ricettive gestite da privati che, avvalendosi della loro organizzazione familiare, utilizzano parte della propria abitazione, con periodi di apertura annuali o stagionali e con un numero di camere e letti limitati, sulla base di leggi regionali di settore o di regolamenti comunali specifici. Di conseguenza, la prima cosa da fare per aprire un B&B è quella di consultare la specifica Legge Regionale in materia, che si rifà comunque alla Legge Principale sulla "Riforma della legislazione nazionale del turismo".

Un B&B è inoltre fornito dal servizio di prima colazione in un'unità immobiliare di civile abitazione da parte del titolare che dimora stabilmente nella stessa durante i periodi di apertura della struttura. Quest'ultima può essere gestita in forma non imprenditoriale, con carattere occasionale e saltuario, sulla base di quanto disposto dalla disciplina statale vigente. Inoltre, nei Bed & Breakfast deve essere presente una camera ad uso esclusivo del titolare della struttura ricettiva.

Procedure

Per iniziare, bisogna ritirare o scaricare la modulistica necessaria per la Dichiarazione di Inizio Attività tramite Internet o recandosi allo sportello SUAP del Comune di Trieste. Una novità consiste nella SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), ovvero la nuova procedura che sostituisce la DIA (Denuncia di Inizio Attività). Il vantaggio offerto da questo nuovo strumento è che con la presentazione della SCIA l'apertura della struttura ricettiva è immediata. Alla SCIA, tramite gli strumenti cartacei o telematici, vanno allegati i documenti necessari per la completa definizione della pratica. I passi successivi riguardano l'avvio delle pratiche, gestite dalle locali A.A.P.I.T. o dagli Uffici Turistici, per la classificazione della struttura e per il monitoraggio e la comunicazione degli ospiti alle Autorità di Pubblica Sicurezza.

Requisiti per l'alloggio

Tutte le Regioni chiedono che gli immobili utilizzati per il B&B siano in regola con i requisiti urbanistico-edilizi, igienico-sanitari e di sicurezza prescritti per le abitazioni e individuano dei requisiti minimi delle stanze. Inoltre, è prevista una superficie minima in rapporto ai posti letto e può essere chiesta la presenza di alcuni arredi di base.

Gli ospiti devono poter accedere alla propria stanza senza attraversare altre camere da letto o di servizi destinati alla famiglia o ad altri ospiti. Anche i bagni devono offrire attrezzature minime (vasca da bagno, doccia, specchio con presa di corrente, lavabo, water). Di norma viene chiesta la pulizia quotidiana dei locali, mentre il cambio della biancheria può avvenire con cadenza diversa, ad esempio, almeno due volte alla settimana e sempre ad ogni cambio dell'ospite. L'alloggio deve avere massimo 4 camere e 8 posti letto debitamente arredate con armadio, comodini, lampade, sedie, cestini gettacarte, ed inoltre, è prevista la prima colazione privilegiando l'utilizzo dei prodotti agricoli regionali. Per rispettare il carattere saltuario dell'attività è prevista un'interruzione di un certo numero di giorni, anche non consecutivi, nel corso dell'anno, pertanto l'attività è esclusa dall'ambito di applicazione dell'IVA. I requisiti minimi richiesti per l'apertura di un B&B sono:

  • 14 mq per la camera doppia;

  • 8 mq per la singola;

  • conformità alle norme di sicurezza degli impianti elettrici, a gas e di riscaldamento, rispetto delle norme igieniche ed edilizie.

    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...

Classificazione e avvio

Secondo la Legge Regionale, i Bed & Breakfast si classificano nelle categorie standard, comfort e superior. Per avere maggiori informazioni visita la pagina web SUAP - In rete - Per avviare o gestire un'attività e quella dedicata alla SCIA della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Per ulteriori informazioni e per altri contatti visita la pagina web dedicata all'apertura di attività di impresa turistico ricettiva del Comune di Trieste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo di 7 anni umiliato a scuola per aver dimenticato l'astuccio, la triste storia di Jacopo

  • Schianto nella notte in via Giulia, morto scooterista di 50 anni

  • Covid 19: la Slovenia "declassa" l'Italia a zona arancione

  • Schianto tra i Carabinieri e un'auto: militare a Cattinara

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

  • Ricercata da cinque anni, faceva la escort a Trieste: arrestata 28enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento