social

Addio a Internet Explorer dopo una storia lunga 25 anni

Il motivo della chiusura? Internet Explorer è troppo vecchio e come browser ha troppe incompatibilità con le nuove pagine web di oggi

Foto Giovanni Aiello

Manca pochissimo e diremo dire addio ad uno dei nostri primi compagni di viaggio sul web, il browser Internet Explorer. La data nella quale il programma scadrà e non potrà più essere utilizzato, dopo una storia lunga ben 25 anni, è quella del 15 giugno 2022, dunque, coloro che si vorranno avvalere sempre di Microsoft per navigare dovranno utilizzare il nuovo browser sostitutivo Edge. 

La fine del servizio sarà però graduale. Dopo aver già interrotto il supporto per Microsoft Teams, nei prossimi mesi sarà il turno di Microsoft 365, poi di Outlook, OneDrive e Office365, a partire dal 17 agosto di quest’anno.

Il motivo della chiusura? Internet Explorer è troppo vecchio e come browser ha troppe incompatibilità con le nuove pagine web di oggi. Per coloro che però al momento non vi vogliono rinunciare, in particolar modo alcune aziende che utilizzano ancora vecchie versioni di Windows, c'è ancora la possibilità di utilizzare con Microsoft Edge la modalità 'Internet Explorer'. Questa modalità sarà mantenuta fino al 2029 per dare la possibilità di poter aggiornare i loro sistemi. Dal 2022 però su Internet Explorer non verrà più fatto alcun aggiornamento sia per quanto riguarda le funzionalità che la sicurezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Internet Explorer dopo una storia lunga 25 anni

TriestePrima è in caricamento