social

La ricetta del cuguluf, delizioso dolce austriaco molto amato anche a Trieste

Una deliziosa torta dalle origini austriache, ma molto amata e consumata anche nelle cucine istriane, dalmate e slovene. Ecco qualche curiosità e la ricetta del cuguluf nella sua versione "più tipicamente triestina"

Foto instagram @gabrieleclick-2

Gugelhupf o Kugelhupf è un termine usato nella Germania Meridionale, in Austria, in Svizzera, in Tirolo e in Alsazia per indicare un tipo di torta. Nella Repubblica Ceca è chiamato bábovka, in Polonia babka, in Croazia, Slovenia, Bosnia ed Erzegovina e Serbia è chiamato Kuglof. In Italia, in virtù del lungo legame con l'Impero austro-ungarico, il dolce fa anche parte della cucina tipica di Trieste e Gorizia, dove viene chiamato Cuguluf. In genere il Gugelhupf ha la forma di un toroide, come una ciambella. Analogamente al dolce ebraico Kugel, la parola “gugelhupf” deriva dal termine Alto tedesco medio “Kugel”, che significa palla o globo.

Esistono diverse varianti di preparazione, un tipo comune di Gugelhupf consiste in un soffice impasto lievitato che contiene uvetta, mandorle e brandy di ciliegia Kirschwasser; alcune varianti contengono frutta candita e noci. Viene cotto in una speciale pentola circolare, che all'inizio veniva fabbricata con ceramica smaltata. In genere lo si mangia a colazione o durante la pausa caffè. Ecco la deliziosa ricetta di questo dolce semplice, a pasta lievitata, con uvetta e buccia di limone.

Ingredienti

  • 100 gr di burro;

  • 100 gr di farina;

  • 1 bustina di lievito;

  • 2 uova;

  • 6 cucchiai di latte;

  • 100 gr di uvetta;

  • raschiatura di buccia di limone;

  • rum.

Procedimento

In un recipiente, stemperare il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema soffice e omogenea. Aggiungere dunque due tuorli d'uovo, uno alla volta mentre si continua a mescolare, e poi la farina. Inglobare la farina sempre facendo attenzione a non creare grumi, dunque il lievito e in ultimo il latte tiepido e la buccia di limone grattugiata. Nel frattempo far rinvenire le uvette nel rum per qualche minuto, infarinarle e versarle nell'impasto. Aggiungere in ultimo i bianchi montanti a neve. 

La forma caratteristica del dolce è data dallo stampo con il buco, possibilmente con le ondine. Dunque, Imburrate e infarinate lo stampo, versate il composto e lasciatelo lievitare in un luogo caldo per un paio d'ore. Scaldate il forno e cucinatelo a 160 gradi per 40 minuti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ricetta del cuguluf, delizioso dolce austriaco molto amato anche a Trieste

TriestePrima è in caricamento