menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piatti tipici: le patate in tecia

Piatto tipico della cucina triestina, graditissimo contorno a secondi piatti sopratutto a base di carne. In Friuli Venezia Giulia si usa il termine "tecia" per dire "padella"

Una ricetta molto semplice ma sempre molto sfiziosa è quella delle patate in tecia. Contorno d'eccezione per secondi di carne, è un gran classico in tutte le trattorie del Carso e in molti ristoranti del centro città triestino. A prima vista, per chi non le conoscesse, possono sembrare le classiche patate austriache, che vengono lessate con cipolla dolce ma il procedimento è differente. 

Ingredienti

1 kg di patate
1 cipolla
4 cucchiai di strutto
100 gr di pancetta

Pulire bene le patate togliendo i residui di terra. Metterle in una pentola con abbondante acqua e lessarle con la buccia per circa 25/30 minuti a partire dall'ebollizione. Una volta pronte, vanno scolate e lasciate raffreddare, dunque sbucciate. Prendere una "tecia" e far soffrigere la cipolla finemente tritata con la pancella e lo strutto precedentemente liquefatto. Aggiungere le patate e schiacchiarle con una forchetta o un mestolo di legno in modo grossolano, amalgamando bene il tutto. Lasciare che le patate facciano una bella crostina da un lato e poi dall'altro fino per poi servire come contorno a un secondo di vostro gradimento.

Non resta che augurare buon appetito!

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento