rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Adesso Trieste, il bilancio dei primi mesi di Consiglio: "Da maggioranza ostruzionismo ideologico"

Laterza: “Da parte nostra mai pregiudizi ideologici, mentre le nostre proposte vengano bocciate per mero calcolo politico indipendentemente dai contenuti”

"Quello che in campagna elettorale era stato definito 'il libro dei sogni' di Adesso Trieste potrebbe invece diventare realtà, se non fosse per l'ostruzionismo della maggioranza". Lo hanno dichiarato i consiglieri Riccardo Laterza, Giulia Massolino e Kevin Nicolini presentando il report dei primi mesi di lavoro in Consiglio comunale. Nell'incontro sono stati elencati i temi delle mozioni, interrogazioni e domande di attualità presentate in Consiglio: dal contrasto alla crisi climatica proponendo ciclabilità, comunità energetiche, migliore gestione dei rifiuti e pedonalizzazioni, agli interventi su cultura e socialecome biblioteche, riorganizzazione del Servizio Unico Emergenze nell’area giuliana, tutela al diritto di manifestare.

L'incontro

I tre consiglieri, come previsto dal Codice di Condotta dell'associazione, hanno presentato una relazione dettagliata in un incontro pubblico che si è svolto in Piazza Puecher, dove è presente la sede del movimento. L’evento si è svolto dopo il presidio convocato dai sindacati contro la crisi industriale di Trieste, a cui hanno preso parte le socie e i soci di At.

I temi

Il tema della crisi industriale, insieme al disastro ambientale legato ai cambiamenti climatici, ha attraversato tutta la presentazione: i consiglieri hanno ribadito come il proprio impegno a livello locale intenda rispondere sul territorio alle conseguenze degli stravolgimenti sociali, economici e ambientali che interessano la vita delle persone.

Laterza: "Ostruzionismo dalla maggioranza"

Dal punto di vista del metodo, Riccardo Laterza ha denunciato la scarsa collaborazione da parte della maggioranza. “Da parte nostra non ci sono mai stati pregiudizi ideologici, le proposte che riteniamo utili a migliorare la vita delle cittadine e dei cittadini di Trieste hanno sempre avuto il nostro appoggio, e sempre lo avranno - così il capogruppo - Al contrario, non possiamo fare a meno di notare come in più occasioni le nostre proposte vengano bocciate per mero calcolo politico indipendentemente dai contenuti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adesso Trieste, il bilancio dei primi mesi di Consiglio: "Da maggioranza ostruzionismo ideologico"

TriestePrima è in caricamento