Cronaca

Stesura bandi e nuovi criteri di ammissione: le proposte di Adesso Trieste e Sinistra Trieste per gli appalti pubblici

Riccardo Laterza: "La qualità dei servizi deve andare di pari passo a quella del lavoro, della sua dignità e di una giusta retribuzione”. Liliana Marchi: "Vogliamo rappresentare i bisogni dei cittadini, specie quelli deboli"

Dalla stesura dei bandi all’individuazione dei criteri di ammissione alle gare, dal ricorso ai subappalti al gioco al massimo ribasso che condiziona il trattamento economico di lavoratrici e lavoratori. Di questo tema hanno parlato ieri mattina in una conferenza stampa Riccardo Laterza, candidato sindaco di Adesso Trieste, Liliana Marchi e Walter Bastiani, candidati al Comune per AT e membri di Sinistra per Trieste “Circolo Marino Sossi". Alla conferenza stampa ha partecipato anche Waldy Catalano.

“L’Amministrazione comunale deve modificare la sua filosofia nell’aggiudicazione degli appalti, introducendo nei bandi regole e parametri stringenti ispirati a principi di garanzia per lavoratrici e lavoratori - ha esordito Riccardo Laterza -. Si tratta di fare scelte politiche senza nascondersi dietro presunti obblighi tecnici e normativi. La qualità dei servizi deve andare di pari passo a quella del lavoro, della sua dignità e di una giusta retribuzione”.

“Vogliamo rappresentare i bisogni dei cittadini, specie quelli deboli - ha detto Liliana Marchi - e questo significa occuparsi anche di appalti pubblici che, improntati come sono ora avviene al criterio del massimo ribasso, portano con sé un corollario di problemi estremamente gravi, quali poca sicurezza sul lavoro, scarsa tutela per i lavoratori/trici, rischio di infiltrazioni criminali, inadeguatezza salariale, precarietà e scarsa qualità del lavoro”.

Secondo Adesso Trieste il Comune ha il dovere di individuare rigidi parametri e criteri per i bandi di gara a cui appaltatori e subappaltatori si devono adeguare. Scendere sotto certe soglie di costo va a scapito della qualità del servizio offerto.

“Il Comune deve avere ben chiaro che non è il risparmio l’elemento da privilegiare - ha sottolineato infine Walter Bastiani - ma la qualità del servizio offerto ai cittadini e la garanzia di tutele per i ai lavoratori/trici. Sinistra per Trieste e Adesso Trieste hanno a cuore la dignità delle persone, in particolare quelle che necessitano di maggiori attenzioni, tutele e assistenza come minori, anziani e disabili”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stesura bandi e nuovi criteri di ammissione: le proposte di Adesso Trieste e Sinistra Trieste per gli appalti pubblici

TriestePrima è in caricamento