menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il bike sharing è pronto a rimettersi in sella, il 21 maggio la ripartenza del servizio

"Stiamo mettendo a punto le future tariffe del servizio e valutando eventuali ricompense per il periodo di chiusura forzata", questa la nota di BiciInCittà, la società che gestisce il servizio

Il bike sharing riparte giovedì 21 maggio. A darne annuncio è la stessa BiciInCittà, società incaricata di gestire il servizio su due ruote inaugurato lo scorso 3 febbraio e sospeso per tutto il periodo dell'emergenza sanitaria che ha coinvolto Trieste negli ultimi tre mesi. La società, in accordo con il Comune di Trieste, sta valutando alcune modifiche al servizio. "Stiamo mettendo a punto - si legge - le future tariffe del servizio e valutando eventuali ricompense per il periodo di chiusura forzata". La società fa sapere che le decisioni che verranno prese saranno comunicate via mail e tramite i canali social. 

Boom di iscrizioni, 2000 in pochi giorni dalla partenza

Sul fronte delle raccomandazioni, BiciInCittà dà alcune indicazioni utili per affrontare l'attuale fase di riapertura. Si precisa di utilizzare la bicicletta solo per gli spostamenti consentiti dalle direttive nazionali,e dei guanti monouso. Inoltre si chiede di lavare le mani prima e dopo l'utilizzo del mezzo a due ruote e di rispettare le distanze pedalando non troppo vicino ad altri ciclisti o pedoni. Nell'ultimo periodo le richieste di riattivare il servizio erano state avanzate da molte associazioni, nel nome di una mobilità sostenibile anche in direzione di un possibile cambiamento delle linee guida comunali sul servizio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festa della mamma: origini e curiosità

social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento