Mercoledì, 17 Luglio 2024
In piazza della Borsa / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Piazza della Borsa

"Vergogna", cori e fischi contro l'ovovia, contestazione in piazza della Borsa

Alla presentazione della cabina in piazza della Borsa pesante contestazione di una cinquantina di manifestanti No Ovovia. Presenti cinque assessori e il sindaco Dipiazza

TRIESTE - Doveva essere l'occasione per osservare da vicino il modello di una delle cabine per l'ovovia, ma si è trasformata in una vera e propria contestazione nei confronti della giunta Dipiazza. Tra 50 e 60 manifestanti si sono dati appuntamento in piazza della Borsa per contestare la presentazione del modello della cabina che farà parte del progetto della cosiddetta "ovovia". All'evento hanno presenziato cinque assessori della giunta municipale: Serena Tonel, Massimo Tognolli, Elisa Lodi, Caterina de Gavardo, Maurizio De Blasio, oltre al sindaco Roberto Dipiazza. La contestazione è andata avanti per tutta la durata dell'incontro. Durante la presentazione sono volati fischi e cori contro il progetto e contro la giunta. "Vergogna" lo slogan più utilizzato, ma anche commenti verso il caso dello stadio Rocco e riferimenti al tram di Opicina. Molto teso il clima, con gli esponenti della giunta Dipiazza bersagliati da insulti quali "pagliacci" e "andate a casa". La conferenza stampa si è comunque svolta, non senza difficoltà. Sul posto cordone delle forze dell'ordine (carabinieri e polizia di Stato), oltre al personale della Digos. 

La protesta era iniziata già stamattina in Strada del Friuli e in via Braidotti, chiusa al transito di pedoni e mezzi per i lavori di carotaggio. I sostenitori del comitato si sono poi riversati nel pomeriggio in piazza della Borsa, per contestare la presentazione del prototipo alla cittadinanza, annunciata nei giorni precedenti. Dal lato dei contestatori anche alcuni esponenti della politica locale tra cui la consigliera regionale Giulia Massolino (Patto per l'Autonomia) e il consigliere comunale Paolo Altin (Punto Franco). Presente anche il presidente del Comitato No Ovovia William Starc.

Così ha commentato il sindaco Dipiazza: “Sono stato a Barcellona, in Argentina, in Brasile, a Dubrovnik e ho visto molte cabinovie, qui invece non si può fare. D’altra parte ho imparato che se fai i fuochi d’artificio non va bene, se li fai non va bene lo stesso”. Secondo Dipiazza la Cabinovia è "una grande opportunità per il turismo e risolverà il problema della penetrazione da nord, a parte queste quattro persone contrarie". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vergogna", cori e fischi contro l'ovovia, contestazione in piazza della Borsa
TriestePrima è in caricamento