rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

Salute, ricchezza e felicità, a Capodanno in tavola i cibi "portafortuna"

Immancabile il tradizionale cotechino con le lenticchie per augurare soldi e abbondanza al nuovo anno ma esistono molti altri cibi che sono considerati veri e propri porta fortuna per l'anno che verrà

Sono da poco terminate le "grandi abbuffate" natalizie e già si pensa a cosa preparare per il cenone di Capodanno. Che il menù sia a base di pesce o carne non fa molta differenza, l'importante è che allo scoccare della mezzanotte, dopo i primi festeggiamenti, non manchi sulla tavola il cotechino con le lenticchie. Tradizionale portafortuna e porta denaro, anche chi non è superstizioso non si fa mancare una cucchiaiata abbondante di lenticchie alle prime ore del nuovo anno. 

lenticchie-2Tutti desideriamo che l'anno nuovo porti novità, felicità e benessere e spesso ci piace pensare che le usanze popolari ci possano aiutare ad attrarre a noi ciò che più desideriamo. Ma ci sono molti altri cibi che in altre tradizioni si crede portino abbondanza, salute e ricchezza e la cosa belle è che si tratta di alimenti che fanno anche molto bene alla salute. 

Oltre alle lenticchie dunque, troviamo il riso, l'uva, il melograno, le bietole, i peperoncini e i mandarini. Tutti alimenti facilmente reperibili e da abbinare ad altri piatti, quindi, seguendo il detto "non è vero ma ci credo" è possibile sbizzarrirsi in cucina cercando di inserire questi ingrediendi nel menù che abbiamo già in mente.

Lenticchie e riso ricordano la forma delle monete, per questo motivo si dice che portino soldi e ricchezza. L'uva anche porta abbondanza, così come in molti paese le foglie verdi delle bietole sono associate ai "verdoni" quindi ai dollari, e vengono associate quindi al denaro. il melograno è considerato il frutto sacro degli dei e per questo porta fertilità e ricchezza. 

Anche il mandarino è considerato un grande porta fortuna e la sua forma rotonda è simbolo di eternità e di lunga vita. Immancabile anche il peperoncino rosso per scacciare la cattiva sorte. L'effetto scaramantico è legato al colore associato al loro fuoco interno e alla forma appuntita capace di distruggere il cosiddetto "malocchio". Adesso a voi la scelta ma nessuno vieta di mettere tutto in tavola!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute, ricchezza e felicità, a Capodanno in tavola i cibi "portafortuna"

TriestePrima è in caricamento