Cronaca

Il virus non li ferma, il sindaco di Gorizia: "Idioti, vanno a bere in Slovenia"

Scavalcano le transenne al confine con la Slovenia per andare a bere nel bar più vicino, quello dell'ex stazione ferroviaria della Transalpina. Ziberna infuriato: “Sono goriziani assolutamente idioti, ammassati in bar gomito a gomito. Ho avvertito le autorità"

Goriziani che scavalcano le transenne al confine con la Slovenia per andare a bere nel bar più vicino, non solo violando le disposizioni di legge ma mettendo a rischio la propria salute e quella degi altri. A darne la notizia al Fatto Quotidiano il sindaco Rodolfo Ziberna, che riferisce di aver ricevuto segnalazioni da diverse persone relativamente al bar dell'ex stazione ferroviaria della Transalpina, a poche decine di metri dal confine.

Il sindaco rivela che il locale sarebbe "Stracolmo di goriziani, gomito a gomito per bere". Infuriato, Ziberna dichiara: “Sono goriziani assolutamente idioti, se si vogliono far del male che se lo facciano, ma purtroppo così facendo fanno del male anche agli altri". Il primo cittadino rivela poi di aver già avvisato il comandante dei Carabinieri,il Questore, la Polizia locale e l'amico Klemen Miklavic, sindaco di Nova Gorica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il virus non li ferma, il sindaco di Gorizia: "Idioti, vanno a bere in Slovenia"

TriestePrima è in caricamento