Perde la testa e aggredisce la compagna e la Polizia: nei guai donna 48enne

È successo in via della Fornace. Testate all’armadio, pugni al vetro divisorio nell’auto della polizia, poi la donna si è anche “barricata” nella toilette dell’ospedale di Cattinara.

Aggressione alla compagna e agli agenti di Polizia in stato di totale agitazione e ubriachezza: il tutto è partito da un appartamento in via della Fornace nella notte tra il 4 e il 5 settembre. La Polizia di Stato ha denunciato una donna per rifiuto di fornire le proprie generalità, disturbo della quiete e del riposo delle persone, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta di una cittadina russa, E.H., nata nel 1971 e domiciliata in città.

Rientrata a casa in palese stato di alterazione alcolica (motivo per il quale è stata anche sanzionata amministrativamente per ubriachezza), la donna ha assunto atteggiamenti violenti nei confronti della compagna. Questa ha allertato la sala operativa della Questura tramite il 112 e sul posto si è recato personale della Squadra Volante. La russa non ha voluto esibire un documento e ha manifestato insofferenza nei confronti degli operatori, i quali si sono allontanati dall’appartamento dopo che la situazione sembrava essersi normalizzata. 

Un quarto d’ora dopo, infatti, sono dovuti ritornare in quanto si era riaccesa la violenza della donna e sono stati insultati e oltraggiati. La russa, che aveva colpito a testate e con i pugni un armadio in casa, è stata accompagnata in strada per essere portata in Questura. Salita a bordo dell’autovettura di servizio, ha iniziato a dare pugni e gomitate al divisorio in plexiglass e ai finestrini laterali e ha rifiutato le cure dei sanitari del 118 intervenuti urlando a squarciagola ripetutamente, causando il risveglio dei residenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accompagnata all’ospedale di Cattinara, la donna si è rinchiusa all’interno di una toilette e ha creato confusione mantenendo un comportamento isterico a tal punto da spintonare e scalciare un agente, condotta aggressiva mantenuta anche in Questura dove, dopo le formalità di rito, è stata denunciata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in un fondo edile di via D'Alviano: muore schiacciato da un camion in manovra

  • Investita sulle strisce: 55enne in rianimazione

  • Violento nubifragio sulla città, ai Vigili del fuoco raffica di richieste d'aiuto

  • Soccorrono un giovane di 21 anni, operatori del 118 aggrediti con pugni e sputi

  • Incidente al bivio di Miramare: grave il motociclista

  • Stop al pesce fresco, anche a Trieste scatta il fermo pesca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento