Esof 2020, la soddisfazione degli organizzatori: "Abbiamo vinto una scommessa"

Un'edizione riorganizzata e riadattata a un mondo completamente diverso in poco più di tre mesi. In epoca pre – Covid si pronosticavano all'incirca 5mila presenze, mentre i dati parlano di circa 2500 persone registrate e intorno ai 1000 in presenza fisica

"Una scommessa vinta" è il commento degli organizzatori di Esof 2020 sulla manifestazione che è appena passata e che ha visto la partecipazione del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, dei ministri Patuanelli e Manfredi oltre a illustri rappresentanti del mondo scientifico quali Ilaria Capua e Alberto Mantovani. Un'edizione, è stato spiegato alla conferenza stampa di bilancio, che ha dovuto essere riorganizzata e riadattata a un mondo completamente diverso in poco più di tre mesi. In epoca pre – Covid si pronosticavano all'incirca 5mila presenze, mentre i dati parlano di circa 2500 persone registrate e intorno ai 1000 in presenza fisica.

Ogni evento, in media, ha avuto la partecipazione inline di 300 persone, per un totale di 4300 visite virtuali. Come dichiarato dalla project manager di Esof 2020 Maja de'Simoni: "era il nostro obbiettivo, la priorità che abbiamo dato alla sicurezza e alle norme sanitarie non ci permettevano di superarlo in maniera eccessiva. Essere riusciti a ripensare tutta la manifestazione in poco più di tre mesi, servendoci di una piattaforma ad hoc, è un grande successo organizzativo".

Fantoni: "Creato un modello ibrido e innovativo"

Il champion di Esof 2020 Stefano Fantoni si è detto assolutamente entusiasta dei risultati raggiunti del fatto di aver creato "un modello organizzativo ibrido e inovativo" e di aver ospitato un dibattito "su come l'innovazione in ambito agronomico può contribuire a mitigare il riscaldamento globale oppure su come potenti supercomputer possano aprire a soluzioni strategiche per lo sviluppo sostenibile, incluse quelle sulla basate sull'intelligenza artificiale".

"Ieri, infine – ha spiegato Fantoni - si è parlato molto di tecnologie basate sulla meccanica quantistica. Il Trieste Institute for the Theory of Quantum Technologies, progetto congiunto Sissa, Ictp, Università di Trieste, conferma che abbiamo tutte le carte in regola in questo territorio per essere leader nel settore".

I numeri

I visitatori virtuali provenivano da 52 paesi dai 5 continenti. In particolare numerosi accessi da Paesi dell’Est Europa. Per quanto riguarda i social network, la pagina Facebook di Esof 2020 ha raggiunto più di mezzo milione di persone, con 26mila interazioni. Su Twitter le interazioni sono state 200mila e sul sito le visite 237mila. La manifestazione ha avuto anche una notevole copertura mediatica, con più di 700 menzioni su carta stampata e siti web nei giorni della conferenza. A questi si sono aggiunti 60 servizi televisivi. Anche diverse testate internazionali hanno scritto di Esof, tra cui Bbc, Scidev, VaticanNews, Sciences et Avenir. Per raccontare Trieste città Europea della Scienza sono stati realizzati, in collaborazione con la Rai, una serie di otto video e dieci podcast intitolati Magazzino 26, in omaggio allo storico edificio del Porto Vecchio.

Le mostre organizzate sono state 25, di cui 17 ancora aperte al pubblico. Al momento Esof 2020 non è ancora finito, sono stati finora 190 gli eventi collegati alla manifestazione, altri 30 sono ancora in programma e comprendono tour guidati, spettacoli e workshop. 

D52BA3BF-3426-4A11-B704-7E76435F0AFF-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina da 195 mila euro a Pola, la fuga e l'arresto sul confine: in manette due poliziotti e un carabiniere

  • Conte: "Se continuiamo così, in due settimane tutte le regioni saranno gialle"

  • Il Friuli Venezia Giulia torna in zona gialla

  • Vietati spostamenti tra regioni, ecco il nuovo Dpcm: cosa cambia

  • Carenza di vitamina D: come riconoscerla e rischi per la salute

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

Torna su
TriestePrima è in caricamento