rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Il caso

Famiglia in quarantena dal 6 dicembre, Zalukar (Misto): "Inammissibile, manca comunicazione con Asugi"

Il consigliere regionale: "Servono azioni correttive volte a risolvere i problemi posti da un numero sempre maggiore di cittadini circa l’insufficienza dell’attività di prevenzione e l’inadeguatezza delle comunicazioni"

"La Giunta non ritiene doveroso impegnare ASUGI a intraprendere rapide azioni correttive volte a risolvere i problemi posti da un numero sempre maggiore di cittadini circa l’insufficienza dell’attività di prevenzione e l’inadeguatezza delle comunicazioni?" E' quanto ha chiesto, con una interrogazione alla Giunta Fedriga, il consigliere regionale del gruppo Misto, Walter Zalukar, riportando la grave e difficile situazione in cui si trova una famiglia di Monfalcone.

Secondo quanto riportato dalla segnalazione la famiglia in questione è chiusa in casa dal 6 dicembre in quarantena. La data fissata per il tampone che, se negativo, la farà cessare è il 27 dicembre, ma sembra che nessuno li abbia contattati per un appuntamento. “Il 13 ho fatto il tampone molecolare a Trieste risultando negativo, il 14 l'hanno fatto mio figlio (negativo), mia moglie e mia figlia (positive) e già qui sorvoliamo perché stiamo tutti bene e siamo in quarantena dal 6 dicembre. Ci hanno prolungato la quarantena fino al 3 gennaio se al tampone che avremmo dovuto fare il 27, qualcuno sarebbe stato trovato positivo. Il punto è che nessuno ci ha chiamati per darci l'appuntamento per il tampone e onestamente visto i tempi che hanno, potrò mai tornare al lavoro?

Il messaggio, risalente al 28 dicembre, è stato subito trasmesso a Regurp dal consigliere Zalukar. Ma questo non sarebbe l'unico. Infatti il signore di Monfalcone aveva in precedenza inviato altre due segnalazioni che evidenziano una mancanza di comunicazione da parte di Asugi. Una risale l'11 dicembre, “il 6 dicembre sono il risultato positivo ad tampone nella farmacia Rismondo di Monfalcone e ovviamente mi hanno detto di stare a casa in quarantena assieme a mia moglie ed ai miei due figli... da allora nessuno di Asugi ci ha contattati, nonostante telefonate, pec e mail inviate....” , mentre l'altra al 16 “ad oggi 16 dicembre 2021 io avendo il tampone negativo di Asugi il giorno 13 alle 16.40 ,dopo le peripezie che sa, ancora non ho un fine quarantena e non ho un green pass dei sei mesi per guarigione da covid e nelle stesse condizioni si trovano anche mia moglie e mia figlia che hanno fatto il tampone il giorno 14 alle 10 del mattino. Inoltre i signori non hanno mandato un certificato di fine quarantena in modo da potermi fare entrare al lavoro

Per Zalukar è "inammissibile che un'intera famiglia sia tenuta in quarantena, quindi segregata, dal 6 dicembre fino al 3 gennaio, cioè per 28 giorni, senza possibilità di interloquire con ASUGI" e invita quindi la Giunta a trovare una soluzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia in quarantena dal 6 dicembre, Zalukar (Misto): "Inammissibile, manca comunicazione con Asugi"

TriestePrima è in caricamento