Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Fincantieri e Amazon insieme per lo sviluppo digitale del paese

Il progetto rientra nel Recovery Plan. Nel primo trimestre del 2021 i ricavi di Fincantieri aumentano del 9% rispetto allo stesso periodo del 2020, Ebitda margin al +7%. Bono: "Azienda in piena salute, ripartono le crociere con prenotazioni anche superiori ai livelli pre - Covid"

Foto di repertorio: Aiello

Fincantieri e Amazon Web Services hanno firmato un accordo di cooperazione per contribuire all’accelerazione dell’innovazione digitale e dello sviluppo tecnologico nel Paese, con la fornitura di soluzioni tecnologiche e infrastrutturali per le istituzioni, grandi aziende, PMI e start-up attraverso il cloud computing. Il progetto rientra nella Missione 1 del Recovery Plan  e le due società coopereranno alla realizzazione del piano "Italia Digitale 2026", nell'ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), orientato verso la digitalizzazione del Paese e della Pubblica Amministrazione.

Il bilancio

Per quanto riguarda il bilancio dei primi tre mesi Fincantieri registra al 31 marzo 2021ricavi pari a 1,4 miliardi di Euro, escluse le attività passanti, con un incremento del 9,1% rispetto al primo trimestre 2020 (1,3 miliardi al 31 marzo 2020), in linea con le previsioni per i primi tre mesi dell’anno.  Rilevato inoltre un Ebitda pari a 101 milioni di euro (72 milioni al 31 marzo 2020), con Ebitda margin al 7,0%, in aumento del 27,3% rispetto al 31 marzo 2020 (pari a 5,5%), che conferma il trend positivo già avviato nel quarto quadrimestre del 2020.

Le attività

Per quanto ri guarda le specifiche attività di questo primo trimestre è stata consegnata il 15 aprile Viking Venus, la prima delle cinque unità cruise in consegna dai cantieri italiani, e sono iniziate le attività per SEA Defence: progetto sostenuto dagli Stati Membri dell’UE e volto allo sviluppo delle tecnologie da includere nella prossima generazione di piattaforme navali. Firmato inoltre dalla JV Naviris e da Navantia un MoU per la cooperazione industriale tesa allo sviluppo della European Patrol Corvette (Epc) nell’ambito del programma europeo Pesco, mentre Vard rafforza il suo posizionamento nel segmento delle navi speciali

Bono: "Azienda in piena salute"

A margine della riunione del Consiglio di amministrazione l'Ad Giuseppe Bono ha commentato: “I risultati del primo trimestre fotografano un’azienda in piena salute che, come previsto, conferma la guidance, registra ricavi in crescita e l’aumento della marginalità. Salutiamo con favore la cauta ripartenza delle crociere in Europa, alla quale farà seguito a breve il mercato statunitense. Ciò è reso possibile grazie ai rigidi protocolli sanitari adottati dalle società armatrici. È importante segnalare il dato sulle prenotazioni per il 2022, che registra livelli in linea o migliori rispetto a quelli pre-Covid.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fincantieri e Amazon insieme per lo sviluppo digitale del paese

TriestePrima è in caricamento