"Fiume - mare ungherese", la provocazione di Orban

La targa si intravede in un video pubblicato da Orban su Facebook. Immediata la reazione del ministro del Traffico, dell’Infrastruttura e della Marineria croato, Oleg Butković: "Il governo non intende cedere alle provocazioni"

Uno screenshot della targa realizzato da La voce.hr

Il premier ungherese Orban ha pubblicato sul suo profilo Facebook il video dell'inaugurazione di un monumento dedicato al 4 giugno 1920, una data considerata dagli ungheresi fra le più buie della sua storia. Quel giorno fu firmato l'accordo di Trianon che ha fatto perdere all'Ungheria una parte consistente del suo territorio. Nel video è ben visibile una targa, parte integrande del monumento, con la scritta "Fiume - mare ungherese". La notizia è stata riportata da La voce.hr

Immediate le reazioni del ministro del Traffico, dell’Infrastruttura e della Marineria croato, Oleg Butković, che ha sottolineato che il governo non intende cedere alle provocazioni: "Non approvo e condanno le provocazioni che toccano i principi fondamentali della statualità, quali l’ordinamento territoriale". "Le posizioni possono essere diverse, ma la storia è storia - ha evidenziato il ministro - Fiume, così come tutto il Litorale croato, vista la sua ricca storia, merita solo rispetto e dialogo indirizzato allo sviluppo e non certamente enfasi nazionalistiche e provocazioni simboliche. Insieme all'Istria, Fiume è stata la prima ad opporre resistenza al fascismo, quindi voglio che nei suoi confronti vi sia il rapporto che si merita, ovvero di pieno rispetto"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa nel 2019, il suo cadavere a Miramare sette mesi dopo: la vittima si chiamava Karin Furlan

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

  • Diciassettenne scomparsa da giorni in Carso, l'appello della polizia slovena

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

  • Malasanità: bimba morta in ospedale, Trieste sede neutrale dell'incidente probatorio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento