rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Crisi industriale / San Dorligo della Valle - Dolina

Crisi Flex: firmato il contratto di solidarietà

L'accordo è stato firmato da Flextronics Manifacturing (assistita da Confindustria Alto Adriatico) e la Rsu dello stabilimento (assistita da Fim, Fiom, Uilm e Ugl metalmeccanici) per il periodo dal 13 giugno al 31 luglio

E' stato sottoscritto oggi il contratto di solidarietà per lo stabilimento di Trieste tra Flextronics Manifacturing srl (assistita da Confindustria Alto Adriatico) e la Rsu dello stabilimento (assistita da Fim, Fiom, Uilm e Ugl metalmeccanici) per il periodo dal 13 giugno al 31 luglio. Il contratto è stato stilato alla presenza dell'assessore al Lavoro della Regione. A darne notizia è l'assessore regionale al Lavoro Alessia Rosolen. L'opportunità è stata colta da ambo le parti al fine di ricercare tutte le possibili soluzioni idonee a sostenere la ripresa economica dell'impresa anche definendo un nuovo assetto organizzativo.

Siccome sono stati mantenuti operativi i contratti commerciali dell'azienda con le Agenzie di somministrazione interessate, Flextronics ha confermato di avere già informato le stesse dell'avvio del percorso di solidarietà, affinché si possa attivare per i lavoratori somministrati l'ammortizzatore sociale previsto dal fondo bilaterale di settore. Per l'esponente dell'esecutivo regionale "quello compiuto oggi rappresenta un primo passo nel percorso condiviso con il ministero dello Sviluppo economico, finalizzato al rilancio dello stabilimento triestino per affermarne la centralità dal punto di vista produttivo e occupazionale". La Regione conferma inoltre la disponibilità a mettere a disposizione tutti gli strumenti di politica industriale e del lavoro finalizzati a sostenere la produzione e l'occupazione presso lo stabilimento giuliano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Flex: firmato il contratto di solidarietà

TriestePrima è in caricamento