menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giacigli in Porto Vecchio, sopralluogo immediato del Comune: «Monitoraggio costante: nessun minore»

L’assessore ai Servizi sociali Carlo Grilli con i suoi collaboratori e la Polizia locale ha verificato che non vi fossero minori

Scongiurato il pericolo della presenza di minori nei giacigli e rifugi di fortuna in Porto Vecchio. È questo il principale esito del sopralluogo (oggi, 7 maggio) voluto con massima urgenza dall'assessore ai Servizi sociali Carlo Grilli in seguito alla notizia pubblicata da noi di TriestePrima sull'esistenza di "vite al limite" nell'antico scalo triestino. Ad allarmare era stata principalmente la presenza di giocattoli per bambini; così l'assessore e i suoi collaboratori, con la scorta della Polizia locale, hanno provveduto a effettuare un controllo nei capannoni abbandonati e pericolanti.

«Monitoriamo costantemente la situazione - spiega subito l'ufficiale del Corpo comunale -; prima c'erano dei minori che venivano costretti a chiedere l'elemosina, ma interdendo su questo fenomeno siamo riusciti a scongiurare questa pratica ed è da un po' che non si vedono bambini in questa zona». Decine di giacigli e montagne di indumenti accatastati (molto probabilmente provento di furti ai danni dei cassoni della Caritas), qualcuno più recente, altri molto più vecchi; tracce di focolari e cucine arrangiate; oggettistica varia e cosmetici e alcuni giocattoli; infine una tenda, in buone condizioni. Di certo qualcuno ha vissuto lì, in condizioni disumane, in mezzo a rifiuti, latrine a cielo aperto e materiali altamente pericolosi come l'amianto, ma solo uno di questi "accampamenti" può far presupporre la presenza recente di alcune persone e di certo, come detto, è scongiurata la presenza di bambini. 

Nel corso del sopralluogo, gli operatori della Polizia locale hanno provveduto a "sequestrare" tutti gli oggetti atti a offendere come alcuni coltellacci da cucina o bastoni di ferro, potenziali armi che avrebbero potuto diventare pericolosi in caso di futuri sopralluoghi e sgomberi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

Cura della persona

Scrub fai da te: la ricetta super naturale per labbra perfette

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento