Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Arrestati due "passeur" a Villesse: otto irregolari a bordo

I due conducenti stavano trasportando otto cinesi sprovvisti di qualsiasi titolo per l’ingresso nel territorio nazionale. Tra loro, due donne sono state arrestate per aver fornito false generalità a pubblico ufficiale

È accaduto nei giorni scorsi quando, durante mirati servizi di “retro valico”, personale del settore Polizia di frontiera di Gorizia unitamente a personale della Squadra mobile della Questura ha controllato, nei pressi del casello autostradale di Villesse (Go) in direzione Venezia, due autovetture che viaggiavano pressoché in colonna.

L'operazione

A bordo delle automobili, una Citroen C5 con targa slovena e una Ford B-max con targa italiana, oltre ai due conducenti erano presenti otto persone di nazionalità cinese. Durante gli accertamenti è emerso che gli otto cinesi erano sprovvisti di qualsiasi titolo per l’ingresso nel territorio nazionale, in particolare due donne, W.T. di 22 anni e L.T. di 21 anni, hanno esibito passaporti cinesi non propri.

L'arresto

Le due ragazze sono state arrestate per aver fornito false generalità a pubblico ufficiale ed i conducenti delle due autovetture, H.L. cittadino sloveno di 41 anni e L.T. cittadino cinese di 45 anni, regolarmente residente in Italia, arrestati per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Al termine delle attività investigative i due conducenti sono stati condotti presso la locale casa circondariale “A. Bigazzi” di Gorizia, le due donne sono state associate alla casa circondariale femminile di trieste a disposizione dell’autorità giudiziaria mentre le altre sei persone, tre uomini e tre donne di età compresa tra i 28 e i 54 anni, riammesse in Slovenia edaffidate alle autorità di Polizia d’oltre confine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati due "passeur" a Villesse: otto irregolari a bordo

TriestePrima è in caricamento