menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Importante riconoscimento per il Burlo: “Alta specializzazione e rilievo nazionale”

Il decreto, firmato il 1° ottobre scorso dal Viceministro Pierpaolo Sileri, è stato pubblicato il 21 novembre sulla Gazzetta Ufficiale

C’è grande soddisfazione da parte della Direzione Strategica per l’ennesima conferma del carattere scientifico dell’Irccs Materno Infantile “Burlo Garofolo” da parte del Ministero della Salute che è arrivata con un decreto, firmato dal Viceministro Pierpaolo Sileri il 1° ottobre scorso, pubblicato il 21 novembre sulla Gazzetta Ufficiale. Il Ministero ha confermato che il Burlo è un “Ospedale di alta specializzazione e di rilievo nazionale per la salute della donna e del bambino”.

Si conferma, così il ruolo fondamentale dell’Ospedale triestino, riconosciuto come Irccs fin dal 1968, che, insieme ad Aviano è uno dei due Irccs attivi in Friuli Venezia Giulia, nonché l’unico Ircss Materno-Infantile del Triveneto e, insieme al “Gaslini” di Genova, uno dei due riconosciuti in Italia, oltre al “Bambin Gesù” di Roma attivo in area pediatrica. 

La conferma è arrivata a seguito della relazione degli esperti della commissione di valutazione che avevano visitato l’Istituto il 19 febbraio 2020 ed è la seconda ottima notizia per il Burlo dopo quella del finanziamento regionale per l’acquisto di nuovi spazi pari a 3500 metri quadri che consentiranno all’Irccs di condurre la propria attività secondo i più moderni standard di ricerca e cura.

«È un risultato che premia il lavoro dei nostri grandi ricercatori – afferma il Direttore Generale dell’Istituto, Stefano Dorbolò - che ringrazio per la loro qualificata attività di ricerca clinica traslazionale e gestionale in ambito materno – infantile, rappresentando il riferimento per la Regione nella definizione delle politiche sanitarie in questo ambito.  E rendiamo merito al lavoro svolto dal professor Fabio Barbone a cui va la riconoscenza di tutta la Direzione per la competenza, professionalità e capacità di lavorare in rete nonché per il raggiungimento nel 2019 di risultati di assoluta eccellenza nella produzione scientifica dell’Istituto mai realizzati in precedenza.

Guardiamo con rinnovato entusiasmo al futuro della ricerca dell’Irccs in un processo continuo di miglioramento e qualificazione dell’attività che vogliamo perseguire attraverso lo sviluppo di progetti innovativi, la stabilizzazione dei nostri ricercatori e l’adeguamento degli spazi dedicati alla ricerca che appronteremo grazie al recente finanziamento regionale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come arredare casa in perfetto stile boho chic

social

Cucina triestina: la ricetta del baccalà mantecato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento