rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
blitz dei carabinieri

Lavoro nero nei cantieri, denunciati quattro imprenditori, multe per 35 mila euro

L'attività di controllo ha riguardato otto cantieri. Nove gli operai irregolari individuati dai militari del Nucleo carabinieri Ispettorato del lavoro. Sanzionati i lavoratori irregolari, in un caso l'impresa è stata bloccata

TRIESTE - I militari del Nucleo carabinieri dell'Ispettorato del lavoro hanno denunciato quattro imprenditori edili, sospeso l'attività ad un'impresa, per un totale di circa 35 mila euro di sanzioni a seguito di una mirata attività al rispetto delle normative che regolano il mondo del lavoro. Nel dettaglio, l'Arma (il Nucleo sopracitato assieme alla stazione di Rozzol e via dell'Istria) ha messo nel mirino lo sfruttamento del lavoro, il lavoro nero e la sicurezza dei lavoratori nei cantieri. Le ispezioni sono state svolte in varie zone della città. Otto i cantieri controllati, 25 i controlli su altrettanti lavoratori. In nove casi gli operai sono risultati irregolari. Gli operai sono stati sanzionati. 

"In particolare - scrivono i carabinieri - veniva appurato che un’impresa edile italiana impiegava quattro lavoratori extracomunitari privi del permesso di soggiorno previsto per i lavoratori, motivo per il quale il datore di lavoro veniva deferito all’Autorità Giudiziaria, mentre in un altro caso ad altra impresa edile veniva applicata la sospensione imprenditoriale per la presenza di un lavoratore senza contratto di lavoro". Le irregolarità riscontrate nelle altre due imprese sono relative a quattro lavoratori. Nel caso dei lavoratori in nero, l'attività dell'impresa viene sospesa fino a quando la posizione del lavoratore non verrà regolarizzata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro nero nei cantieri, denunciati quattro imprenditori, multe per 35 mila euro

TriestePrima è in caricamento