menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roberti: "Ricordo occupazione titina sia da monito"

In occasione del 74esimo anniversario della Liberazione di Trieste l'assessore ha ricordato che "Quel tremendo periodo ha portato violenza e terrore, tanto che molti civili e militari vennero sequestrati e infoibati o tradotti in campi di concentramento"

Si è svolta ieri mattina nel Famedio della Questura la commemorazione degli agenti sequestrati e infoibati dai titini in occasione del 74esimo anniversario della liberazione della città dall'occupazione jugoslava, iniziata il 1 maggio 1945, proseguì per i successivi 42 giorni.

"La storia va raccontata nella sua interezza - ha sottolineato oggi l'assessore alla Sicurezza del Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti -, con dovizia di fatti e di memorie da utilizzare compiutamente affinché le vere tragedie non si ripetano. Quel tremendo periodo ha portato violenza e terrore, tanto che molti civili e militari vennero sequestrati e infoibati o tradotti in campi di concentramento. Ricordarli oggi è un dovere e un messaggio rivolto soprattutto ai giovani, affinché da tutto il passato traggano gli spunti necessari per non commettere più simili errori".

Bandiera dei partigiani "titini" fuori dal comune di San Dorligo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Torta morbida cioccolato e cannella: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento