Addio al sindacalista Luciano Kakovic, fu consigliere eletto con il centrosinistra

Si è spento nella notte all'età di 70 anni. Moltissimi i messaggi di cordoglio apparsi sul web da parte di rappresentanti politici triestini. "Un uomo bravo, col sorriso sempre pronto"

Militante nel centrosinistra, avversario leale e sempre pronto a trasformare la contrapposizione in un sorriso. Il mondo della politica triestino ricorda così Luciano Kakovic, sindacalista della Cisl e consigliere comunale tra le file del centrosinistra per 14 anni, spentosi nella notte tra il 20 e 21 ottobre all'età di 70 anni. A darne notizia sui social è stata la figlia Giorgia. "Ci abbiamo provato, papino. Non ce l'abbiamo fatta, era tutto più grande di noi. Ci mancherai, ma ce la faremo, noi donne Kakovic ce la faremo. Per me eri la misura di tutte le cose". 

La carriera politica

Eletto per la prima volta nel 1997 con L'Ulivo e poi, durante il II Dipiazza dalla Margherita confluito nel Partito Democratico, Kakovic aveva alle spalle una precedente carriera come rappresentante dei lavoratori portuali con la Cisl, sigla di cui fu anche segretario. Tra i consiglieri più vicini, il dem Marco Toncelli ha affidato al profilo Facebook le sue personali parole di cordoglio. "Resterai sempre nel mio cuore, per gli anni passati insieme, compagni di banco, in Consiglio comunale, per la comune militanza politica, ma soprattutto per la tua serietà, l'onestà, la modestia e l'autoironia che non è mai mancata, accompagnata dal tuo sempre presente sorriso. Fai buon viaggio Luciano". 

Il cordoglio del mondo politico triestino

Un ricordo al quale si è aggiunto quello di Paolo Rovis, ex consigliere del centrodestra. "Amico, uomo schietto, sagace, libero e determinato. Abbiamo condiviso anni in Consiglio comunale a Trieste, siamo stati duellanti in epici scontri politici sempre conclusi con una risata e una reciproca pacca sulla spalla. Un ultimo abbraccio da quaggiù, Luciano, e grazie per esserci stato". L'ex sindaco Roberto Cosolini ha ricordato Kakovic come un uomo "combattivo e vero , ma sempre pronto alla battuta, una bella e brava persona". 

Da destra sono giunte parole di stima. "Tra tanti che usano paroloni profondi per esprimere concetti in realtà semplicissimi, lui preferiva usare parole semplicissime per esprimere concetti in realtà profondi" questo il ricordo di Claudio Giacomelli di Fratelli d'Italia. "Erano tempi in cui si era magari avversari ma non nemici. Ciao Luciano". Kakovic lascia la moglie Patrizia e le due figlie, Giorgia e Giulia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Individuare i primi segnali di una polmonite con il saturimetro: come funziona e i migliori modelli

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • La Regione valuta la stretta: nel mirino il caffè fuori dai bar e le cene tra amici

  • Famiglia "picchiatrice" entra in casa di una coppia e la pesta a sangue: quattro arresti

Torna su
TriestePrima è in caricamento