Mascherine obbligatorie anche all'aperto, no alla stretta su bar e ristoranti: in arrivo il nuovo Dcpm

Il provvedimento sarà firmato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte ed entrerà in vigore da domani e sarà valido fino al prossimo 17 novembre. Nessuna chiusura anticipata, per ora, di bar e ristoranti

Il ministro della salute Roberto Speranza questa mattina ha presentato alla Camera le norme anti coronavirus contenute nel nuovo Dpcm che sarà firmato dal presidente del consiglio Giuseppe Conte mercoledì 7 ottobre. "L'Italia sta reggendo meglio di altri Paesi europei la seconda ondata ma non facciamoci illusioni", ha premesso il ministro Speranza.

Quanto alle nuove norme, il ministro conferma, come ormai le indiscrezioni dicevano da tempo, l'introduzione dell'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto (il decreto sarà firmato domani sera, mercoledì, quindi le nuove norme saranno in vigore con ogni probabilità dal giorno dopo, giovedì 8 ottobre, anche se sarà il decreto stesso ad indicare la data). Viene tra le altre cose prorogato, come ormai noto, lo stato di emergenza fino al prossimo 30 gennaio. 

Escluse invece per il momento nuove strette su locali, bar e ristoranti. Vengono confermate le norme sul distanziamento fisico e divieto di assembramenti, con l'annuncio dell'intensificazione dei controlli. Il ministro è tornato a mettere in guardia, chiedendo a tutti di non abbassare la guardia sull'epidemia e ricordando che "in due mesi siamo passati da 30 ricoveri in terapia intensiva a 323".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per chi non rispetta il rispetto dell'obbligo di mascherina ci saranno maxi multe, ancora da quantificare. Stasera ci sarà un nuovo consiglio dei ministri dove potrebbero arrivare piccole modifiche al testo definitivo. Probabile che sia prevista anche la possibilità di 'mini lockdown' a livello territoriale, a seconda dell'andamento della pandemia. Resterà per le Regioni il divieto di introdurre norme meno restrittive rispetto a quelle nazionali. Come detto potrebbero arrivare lievi modifiche dell'ultima ora prima della firma finale di Conte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Slovenia blocca i viaggi all'estero

  • Visite Rsa e accesso ai teatri e cinema: ecco la nuova ordinanza di Fedriga

  • Fedriga firma l'ordinanza: ecco le linee guida per la gestione dei contatti a scuola

  • Stretta in Slovenia, è lockdown a metà: paese diviso in zone

  • "Un caro saluto a tutti i negazionisti": il selfie dalla Terapia intensiva di Cattinara

  • Coronavirus, in Fvg 165 nuovi contagi e un decesso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento