Cronaca Altopiano Carsico

Vandalizzato il monumento ai partigiani impiccati di Prosecco

Divelta la croce si cemento di 30 chili sulla cima del monumento, una lapide e un vaso con fiori e ghirlande. Non si sa ancora se si è trattato di un atto politico o di semplice vandalismo

È stato danneggiato ieri sera il Monumento ai partigiani impiccati di Prosecco, qualche giorno dopo la celebrazione del 76esimo anniversario della brutale esecuzione degli ostaggi. Tutto fa pensare a un atto vandalico, come riportato dal Primorski Dnevnik, in quanto è stata divelta la croce si cemento di 30 chili sulla cima del monumento, una lapide e un vaso con fiori e ghirlande, mentre la vegetazione intorno risulta intonsa. Difficile quindi pensare a un incidente o  a un fulmine, come spiega Matija Spinazzola, presidente della sezione di Prosecco - Contovello dell'Associazione nazionale dei partigiani italiani "Anton Ukmar-Miro", intervenuto sul posto insieme al consigliere di Sgonico Mirko Sardo?, la scientifica e la Digos. Resta da capire se si tratta di un atto politico o di semplice vandalismo.

Monumento partigiano Aiello2-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandalizzato il monumento ai partigiani impiccati di Prosecco

TriestePrima è in caricamento