rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Servizi al cittadino / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Via Punta del Forno, 3

Aperto ufficialmente il nuovo sportello al cittadino del Comune

Avrà le funzioni di: Urp di primo livello; Accettazione atti; Deposito Casa Comunale; Sportello Oggetti smarriti e Informazioni anagrafe/stato civile di primo livello

E' stato aperto oggi al pubblico il nuovo Sportello al Cittadino di via Punta del Forno 2. Gestito tramite appalto di servizi dalla cooperativa Confini, appaltatrice del servizio, lo Sportello avrà le funzioni di: Urp di primo livello; Accettazione atti; Deposito Casa Comunale; Sportello Oggetti smarriti e Informazioni anagrafe/stato civile di primo livello. “Quella che offriamo oggi con l’inaugurazione di questo nuovo Sportello al cittadino in un palazzo meraviglioso – ha dichiarato il Sindaco Dipiazza - è un’immagine bella e importante per il Comune di Trieste. Desidero complimentarmi quindi con tutti coloro che hanno operato e operano per il raggiungimento di questo eccellente risultato: vedere questi splendidi spazi a disposizione dei cittadini mi riempie davvero il cuore”. 

“Accanto ai servizi di sportello – ha spiegato il direttore del dipartimento innovazione e servizi al cittadino Lorenzo Bandelli - è stata attivata anche una versione digitale con un totem e una App per la gestione delle code e una novità tecnologica è stata introdotta pure per gli Oggetti smarriti. Per venire ulteriormente incontro alle esigenze dei cittadini, grazie alla gestione informatizzata del servizio sarà possibile misurare i flussi e ottimizzare le risorse in base al numero e alla natura delle richieste pervenute”.

Hanno partecipato alla conferenza stampa anche il Direttore dei Servizi Demografici e Generali, Luigi Leonardi,  la Direttrice dell'Esecuzione dei Lavori per l'appalto relativo allo Sportello al Cittadino – SAC, Barbara Borsi, la responsabile dell’Archivio e Protocollo, Barbara Bigie il responsabile dei Servizi Generali e Statistica,Mauro Candido alla presenza del personale degli uffici e del Presidente, Antonino Iaccarino e del Vicepresidente della cooperativa Confini Impresa Sociale, Paolo Pinelli. Era presente anche il Presidente del Consiglio Comunale, Francesco di Paola Panteca.

Presso la sede del SAC, recentemente rinnovata anche negli spazi e negli arredi, che consta di tre postazioni dedicate e la cui organizzazione del servizio offerto risponde a un’ottica sempre più cittadino-centrica, in linea con la mission dell’Amministrazione comunale, il cittadino potrà: 
- chiedere informazioni inerenti a prestazioni, procedimenti, attività, servizi comunali (con particolare riferimento ai servizi demografici);  presentare eventuali suggerimenti e/o segnalazioni;
- presentare istanze, comunicazioni e documenti (accettazione atti); consegnare e/o ritirare atti in deposito presso la Casa Comunale;
- chiedere informazioni, consegnare e/o ritirare oggetti smarriti/rinvenuti.

Il nuovo servizio, affidato alla Cooperativa Sociale - Confini Impresa Sociale di Trieste - in seguito a una gara di appalto dedicata, la cui regia operativa e amministrativa è in capo al Dipartimento Innovazione e Servizi al Cittadino con l’Ufficio Comunicazione, si propone quale primo contatto nonché snodo di accesso tra il cittadino e l’Amministrazione comunale, ossia quale punto unico di riferimento per il cittadino che si appresti a effettuare le suddette attività.

L’orario di apertura al pubblico, ampio e diversificato per quanto riguarda l’accesso in presenza e il servizio di informazioni telefoniche dedicato, è il seguente: Sportello in presenza (via Punta del Forno, 2): dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30; lunedì e mercoledì anche dalle 13.30 alle 15.00. Servizio di informazioni telefoniche – tel. 040 6757222: dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 10.00 e dalle 14.00 alle 15.00. Vi è inoltre la possibilità di mandare una mail alla casella di posta elettronica:sportelloalcittadino@comune.trieste.it Per rendere ancora più agevole l’accesso in presenza, con conseguente risparmio e ottimizzazione dei tempi di attesa da parte dei cittadini, lo stesso sarà gestito con il sistema CodaQ, grazie a un totem e un monitor dedicati, nonché previa eventuale prenotazione dell’appuntamento dall’App gratuita CodaQ (da mobile) o tramite la pagina dedicata sul sito di CodaQ (da PC): https://book.codaq.it/services/6/10/1001375.

Per meglio rispondere alle esigenze dei cittadini, uno dei tre sportelli presenta caratteristiche di inclusività, nonché una modalità di prenotazione dedicata. Nello specifico, il SAC si va ad affiancare all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP), all’Accettazione Atti, alla Casa Comunale, all’Ufficio Oggetti Smarriti e Rinvenuti (relativamente alle attività sopra descritte ossia informazioni, accettazione atti, casa comunale, oggetti smarriti e rinvenuti) svolgendone la funzione di relazione con il pubblico, sia in presenza che attraverso mail e servizio telefonico dedicato. Pertanto tali Uffici/Servizi continuano a svolgere le proprie funzioni e attività gestionali, di regia e di back office. La riconsegna di oggetti smarriti/rinvenuti di valore e documenti rimane a cura dell’Ufficio Oggetti Smarriti e Rinvenuti attraverso prenotazione via mail a: oggetti.smarriti@comune.trieste.it

E’ previsto inoltre, nel breve periodo, un potenziamento dei servizi offerti dal SAC attraverso uno sportello informativo dedicato ai principali procedimenti e attività dei servizi demografici, di facilitazione all’accesso soprattutto per quanto riguarda la fruizione dei servizi online (certificati online, prenotazione CIE, cambio di residenza, ecc.). Un tanto poiché la richiesta informativa da parte dei cittadini su questi procedimenti è davvero significativa, trattandosi di temi e aspetti di estrema importanza che riguardano direttamente attività ed eventi della vita delle persone.

L’attivazione di una piattaforma online dedicata per la gestione degli oggetti smarriti/rinvenuti renderà ancora più semplice, veloce e fluido il contatto tra il cittadino (o il turista) che ha smarrito un oggetto sul territorio comunale e l’ufficio preposto, evitando alla persona di doversi recare in loco e/o telefonare per avere informazioni su un oggetto smarrito e rendendo possibile prenotarsi direttamente per la restituzione - nel caso l’oggetto sia presente tra quelli pubblicati.  Ciò in linea con il processo di digitalizzazione e semplificazione dei servizi al pubblico resi dalle Pubbliche Amministrazioni. Per tutte le ulteriori informazioni si rimanda alla pagina del portale web istituzionale dedicata al SAC (https://www.comune.trieste.it/it/sportello-al-cittadino-sac-193935).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperto ufficialmente il nuovo sportello al cittadino del Comune

TriestePrima è in caricamento