Cronaca

Pazienti disabili e terapie odontoiatriche: al Burlo il convegno regionale Sioh sull'impegno contro il dolore

All'Irccs Burlo Garofolo, dove il 20% dei pazienti odontoiatrici è affetto da disabilità o da malattie rare, la cura dei denti dei "pazienti speciali", con particolari accorgimenti per evitare il dolore, è di casa, ed è una delle eccellenze riconosciute a livello nazionale

L’odontoiatria sociale, ovvero le cure dentistiche e l’accoglienza di pazienti disabili e con malattie rare dell’apparato dentale, sarà il tema centrale del Convegno Regionale SIOH - Società Italiana di Odontostomatologia per l'Handicap - che si terrà sabato 25 marzo, a partire dalle 9, nell'Aula Magna del Burlo Garofolo.

All’Irccs Burlo Garofolo, dove il 20% dei pazienti odontoiatrici è affetto da disabilità o da malattie rare, la cura dei denti dei “pazienti speciali”, con particolari accorgimenti per evitare il dolore, è di casa, ed è una delle eccellenze riconosciute a livello nazionale. Il convegno di odontoiatria sociale sarà l’occasione per sottolineare il diritto e l’importanza delle cure odontoiatriche per questo tipo di pazienti.

A raccontare problematiche, metodologia ed esperienze dirette sul campo saranno, in una speciale alleanza ormai di casa al Burlo, medici e infermieri, nell’ottica di presentare le cure come presa in carico complessiva del paziente dal momento dell’arrivo fino alla dimissione dall’ospedale. Un ambiente sereno e protetto, infatti, si rende indispensabile per aiutare il paziente a rilassarsi in vista dell’intervento: medici, infermieri, operatori socio sanitari ed educatori si interfacciano per questo motivo sia con il paziente che con la famiglia.

«I disabili hanno diritto a ricevere cure dentistiche - ha sottolineato Gabriella Clarich, direttore del Reparto di Odontostomatologia del Burlo - e in quanto "pazienti speciali" deve essere tutelato il diritto a riceverle in un contesto che necessita di diverse specifiche in grado di creare un ambiente maggiormente familiare e confortante, rendendo in questo modo l’esperienza del paziente significativamente meno traumatica».

Il Burlo è anche centro di riferimento extra regionale in quanto garantisce cure personalizzate a pazienti non collaboranti, ovvero pazienti che per motivi psico-fisici si oppongono alle cure odontoiatriche. Proprio a causa di queste difficoltà di approccio al paziente, si opta per un’operazione in anestesia generale con l’obiettivo di riabilitare la bocca con un’unico intervento limitando così la sofferenza di questi pazienti, un modus operandi che fa parte della filosofia del Burlo, quale “Ospedale senza dolore”. I pazienti inoltre possono essere accompagnati dai genitori fino al momento dell’incoscienza in modo che il distacco non venga percepito.

Lo scopo del convegno organizzato dal Burlo è quello di focalizzare l’attenzione sulle problematiche legate alla cura dei pazienti con handicap o affetti da malattie rare, in riferimento alla delibera emanata dalla Regione nel giugno 2016 e con oggetto l’accesso alle cure dentistiche e la riorganizzazione dell’odontoiatria regionale.

La delibera disciplina infatti l’organizzazione con la quale la Regione Friuli Venezia Giulia intende assicurare, in maniera omogenea su tutto il territorio, la prevenzione e il trattamento delle patologie odontoiatriche al fine di creare un’integrazione tra ospedale e assistenza primaria per garantire accessibilità, continuità ed efficacia delle cure. La rete odontoiatrica regionale si articola in “Centri Spoke”, gli ambulatori degli Ospedali di base, e “Centri Hub”, le Aziende Sanitarie regionali a cui si aggiunge il Burlo per l’età pediatrica. Questa ha la funzione di tutelare la salute, gestire le urgenze odontostomatologiche, garantire visite e prestazioni odontoiatriche a pazienti in condizioni di vulnerabilità sanitaria e sociale, e garantire prestazioni straordinarie (quali quelle che vengono fatte al Burlo) a pazienti non collaboranti, in età evolutiva o il trattamento e l’inserzione di protesi totali rimovibili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pazienti disabili e terapie odontoiatriche: al Burlo il convegno regionale Sioh sull'impegno contro il dolore

TriestePrima è in caricamento