Cronaca

Operazione Polfer, due indagati e oltre 500 persone identificate

Questo il bilancio di "Alto impatto", operazione che ha visto impegnato il personale della Polizia di Stato in servizio presso il Compartimento Polizia Ferroviaria nella Stazione di Trieste Centrale nella giornata dell’ 11 dicembre scorso

556 persone identificate, 243 bagagli ispezionati e 2 cittadini stranieri indagati in stato di libertà. Sono questi i risultati del quinto appuntamento dell’operazione straordinaria denominata “Alto Impatto”, che ha visto impegnato il personale della Polizia di Stato in servizio presso il Compartimento Polizia Ferroviaria per il Friuli Venezia Giulia nella Stazione ferroviaria di Trieste Centrale nella giornata dell’ 11 dicembre scorso.

L’operazione, coordinata a livello nazionale dal Servizio Polizia Ferroviaria del Ministero dell’Interno, consiste in una serie di controlli in alcune delle maggiori stazioni ferroviarie italiane, tra cui anche Trieste, atti a garantire la tutela dei viaggiatori e la sicurezza del trasporto ferroviario. Nel servizio straordinario di controllo a viaggiatori e bagagli, gli Operatori della Polizia Ferroviaria sono stati coadiuvati da due unità cinofile messe a disposizione, in una efficace sinergia interforze, dalla Guardia di Finanza di Trieste, che hanno effettuato anche un’attenta perlustrazione all’interno dello scalo ferroviario.

Per rendere più incisive le attività di osservazione, controllo ed intervento, finalizzate al raggiungimento di un elevato standard di sicurezza e permettere, al contempo, uno scorrimento fluido ed ordinato del pubblico, è stato realizzato, anche grazie al contributo di RFI-Protezione Aziendale e Trenitalia, un sistema di canalizzazione del flusso dei passeggeri attraverso un unico varco utilizzando transenne e nastri tendiflex. Ciò ha reso minimi i disagi per l’utenza e garantito una maggiore efficacia dei controlli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Polfer, due indagati e oltre 500 persone identificate

TriestePrima è in caricamento