Senza mascherine in bus e accattonaggio in era CoViD: la Polizia Locale presenta il conto

Diciassette persone sono state sanzionate per il mancato utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, quattordici quelle responsabili di accattonaggio. Oltre alle multe, anche due denunce

Mancato utilizzo della mascherina all'interno del bus, accattonaggio molesto e bivacchi. Sono queste le sanzioni che emergono dal consueto report della recente attività del Nucleo Interventi Speciali diffuso dalla Polizia Locale oggi 14 agosto. Tra le tante violazioni accertate, spiccano le 17 relative all'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale sui mezzi di trasporto pubblico e 14 sanzioni per accattonaggio (di cui 12 hanno condotto all'emissione del decreto di allontamento da parte del Questore). 

All'interno della lista delle violazioni si aggiungono anche i controlli quotidiani nelle vie del centro e nei rioni periferici. Grazie al supporto delle Guardie giurate, sono stati "presi di mira" i venditori e parcheggiatori abusivi, ma anche la musica a tutto volume oltre le 22:30, la vendita non autorizzata, l'ubriachezza e l'abbandono di rifiuti. Oltre alle sanzioni, il Nis ha provveduto a denunciare una persona per minacce e oltraggio a pubblico ufficiale e un'altra per ricettazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Individuare i primi segnali di una polmonite con il saturimetro: come funziona e i migliori modelli

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • La Regione valuta la stretta: nel mirino il caffè fuori dai bar e le cene tra amici

  • Famiglia "picchiatrice" entra in casa di una coppia e la pesta a sangue: quattro arresti

Torna su
TriestePrima è in caricamento