menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polizia: un operatore di Trieste a supporto dei turisti in Croazia

Un supporto ai turisti sia a livello di informazioni che per la risoluzione o, comunque, l'ausilio a connazionali che dovessero incorrere in problemi con la Polizia Croata o in incidenti di qualsiasi tipo (nautici, stradali, risse e quant’altro)

Un operatore della Questura di Trieste in Croazia per un servizio informativo e di controllo a supporto dei turisti italiani e non solo. Si tratta del Vice Ispettore Alessio Visintin, in servizio presso l’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, che attualmente si trova a Rovigno, e sta lavorando in stretto contatto con la Polizia croata. In tutta la Croazia sono dislocati agenti di Polizie straniere per lo più laddove risulta notevole la presenza di turisti del proprio Paese. Italiani, tedeschi, austriaci, tedeschi, polacchi, ungheresi e, a Dubrovnik (Ragusa) anche cinesi.

Turista italiano muore in Dalmazia, due bambini in gravi condizioni

Il servizio

Il servizio, che esiste da qualche anno e si fonda su ottime relazioni fra le due Polizie, voluto dalla Direzione Centrale per la Polizia Criminale e gestito dal Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, è un supporto ai turisti sia a livello di informazioni che per la risoluzione o, comunque, l'ausilio a connazionali che dovessero incorrere in problemi con la Polizia Croata o in incidenti di qualsiasi tipo (nautici, stradali, risse e quant’altro). In ogni occasione nella quale un turista italiano risulta coinvolto in qualcosa di spiacevolmente serio viene contattato l'agente sul posto, che si attiva con le autorità consolari, in questo caso con l’Ambasciata d’Italia di Zagabria o con il Consolato Italiano di Fiume.

Controlli e attività formativa

Come detto, il Vice Ispettore Alessio Visintin si trova a Rovigno e viene contattato per i fatti che accadono su tutta la penisola istriana. Il servizio è iniziato a giugno e finirà a fine mese. L'attività normale è andare in giro con la Volante della Polizia Croata, fare attività informativa (infopoint presso strutture turistiche e campeggi) e di prossimità, oltre a partecipare ai controlli degli italiani in arrivo alla Dogana con barche private o motonavi dall'Italia. Viene prestata anche assistenza ai colleghi croati, ad esempio, per estradare criminali italiani con provvedimenti o mandati d'arresto europei emessi dall'Italia, e fornire ausilio alla Polizia Italiana per criminali sconosciuti in Italia ma noti in Croazia. Il nostro agente può essere contattato rivolgendosi alla stazione di Polizia di Rovigno attraverso il numero d'emergenza croato 192.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento